Dl sviluppo, più libertà in deroga tariffe professionisti - bozza

mercoledì 19 ottobre 2011 16:41
 

ROMA, 19 ottobre (Reuters) - Il governo vuole dare maggiore libertà di derogare alle tariffe previste dagli ordini professionali.

Una bozza del decreto sviluppo modifica l'articolo 3 della manovra di luglio stabilendo che il compenso spettante al professionista debba essere pattuito per iscritto ma senza dover prendere obbligatoriamente a riferimento le tariffe professionali. Resta intatta la possibilità di pattuire i compensi "anche in deroga alle tariffe".

Se il testo dovesse essere confermato il governo accoglierebbe in parte una segnalazione formulata dall'Antitrust il 26 agosto scorso. In quella occasione il Garante aveva criticato la norma perché di fatto individua le tariffe come parametro legale di riferimento per il compenso dei professionisti.

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224393, Reuters Messaging: giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia