Btp in lieve calo, ma spread stringe su attesa potenziamento Efsf

mercoledì 19 ottobre 2011 12:40
 

 MILANO, 19 ottobre (Reuters) - In lieve calo i Btp nella
prima parte della seduta, anche se le indiscrezioni di un
accordo per il potenziamento del fondo salva-stati in vista del
summit europeo di questo fine settimana - nonostante le smentite
- stanno mettendo sotto pressione i Bund tedeschi, favorendo un
restringimento dello srerad Italia-Germania .	
 "Quello di oggi è un mercato nervoso e molto indirizzato
dalle notizie e probabilmente rimarrà tale per tutta la
settimana" spiega lo strategist di Commerzbank Rainer
Guntermann. "La politica certamente vuole dare l'impressione di
essere pronta a presentare qualcosa di importante, d'altra parte
si vuole evitare di creare aspettative eccessive". 	
 Le anticipazioni riportate dal Guardian di un'intesa
Francia-Germania per il potenziamento della capacità di credito
dell'Efsf fino a 2.000 miliardi di euro hanno ricevuto smentite
da fonti della zona euro, ma il mercato sembra ugualmente
sperare in qualche novità, trascurando anche il nuovo taglio del
rating sovrano spagnolo, operato nelle ultime ore da Moody's.	
 "E' una giornata opposta a quella di ieri, con l'Italia che
recupera un po' di quello che ha perso nell'ultima seduta, anche
se non tutto" spiega il trader di una banca milanese, che al
momento non segnala acquisti di carta italiana da parte della
Bce. "Ma con un rendimento al 6% sul decennale mi aspetto di
vedere qualche acquisto prima di sera".	
 A fine mattinata il rendimento sil Btp marzo 2022
 - che a breve diventerà il nuovo benchmark
decennale italiano - tratta in area 6,06%, in rialzo dal 6,02%
di ieri in chiura.	
 Secondo altri operatori Francofrote potrebbe invece
astenersi nei prossimi giorni, fino al vertice Ue del week end,
dall'intervento sul mercato secondario dei bond per evitare di
attenuare, agli occhi della politica europea, l'urgenza di un
accordo in tempi rapidi sul piano per la gestione della crisi
del debito.	
     	
 TESORO COLLOCA BTP APRILE 2016 IN CONCAMBIO	
 Complice l'asta tedesca da oltre 4 milairdi di questa
mattina , il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund decennali, su piattaforma Tradeweb , tratta
sui minimi di seduta, in area 379 punti base contro i 387 di
ieri in chiusura, quando lo spread si era spinto fino a quota
393, massimo dall scorso 26 settembre, in scia anche alla
decisione di Moody's di mettere sotto osservazione l'outlook
sulla tripla-A francese.	
 "Oggi la curva italiana sembra essersi stabilizzata sul
forte flattening dei giorni scorsi, seguito all'annuncio del
concambio" prosegue il trader.	
 Il Tesoro ha collocato 1,585 miliardi di euro del Btp 15
aprile 2016 nell'operazione odierna di concambio riservata agli
specialist, al prezzo di 99,115, ritirando Btp agosto 2013,
indicizzati saettembre 2017 e Cct sulle due scandeze 2015 e 2016
 .    	
   	
============================ 12,30 ============================ 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE        135,52   (+1,35)        	
FUTURES BTP DICEMBRE          99,04   (-0,43)   	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)        95,55   (-0,35)   4,632% 
  	
BTP 10 ANNI (SET 21)       92,10   (-0,20)   5,898% 
  	
BTP 30 ANNI (SET 40) *    79,31   (-0,12)   6,724%	
 * Quotazioni su Tradeweb in assenza di scambi su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -9             -12    	
BTP/BUND 2 ANNI          387             395   	
BTP/BUND 10 ANNI       379             387  	
livelli minimo/massimo              378,6-387,1     373,9-392,7 
  	
BTP/BUND 30 ANNI       387             396  	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                   126,6            --	
SPREAD BTP 10/30 ANNI                   --              82,7	
===============================================================	
	
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia