Grecia, Ue non può assumere alcun potere esecutivo

martedì 18 ottobre 2011 14:35
 

BRUXELLES, 18 ottobre (Reuters) - La cosiddetta 'task force' messa a punto dalla Commissione europea per la Grecia non può rilevare alcun incarico esecutivo dal governo di Atene.

A precisarlo è un portavoce Ue.

"La Commissione non ha mai valutato un simile scenario" spiega alla stampa, commentando le ultime indiscrezioni stampa secondo cui alcuni paesi della zona euro sarebbero favorevoli a conferire maggiori poteri alla task force.

"La Commissione non ha mai ricevuto una richiesta del genere da alcun paese membro" aggiunge.

"La 'task force' è una struttura amministrativa mirata a sostenere le autorità greche nella messa a punto delle riforme necessarie stabilite dalla troika e a utilizzare al meglio i fondi strutturali messi a disposizione dall'Europa".

Fonti della zona euro hanno riferito a Reuters che alcuni paesi dell'unione monetaria vorrebbero un ruolo di supervisione molto più attivo su come Atene stia procedendo nel varo delle privatizzazioni e delle altre riforme. Secondo una delle fonti, addirittura, la task force dovrebbe assumere poteri esecutivi, compresa la possibilità di gestire una parte dell'amministrazione ellenica.

Si tratta però di un'ipotesi irrealistica.

"Una struttura amministrativa non può in nessun caso assumere alcun ruolo legislativo o escutivo né in Grecia né altrove" aggiunge.

"Non è fattibile dal punto di vista politico né legislativo in base agli attuali trattati".   Continua...