Legge stabilità, 9,56 mld di tagli a ministeri in 2012 - bozza

lunedì 17 ottobre 2011 16:16
 

 ROMA, 17 ottobre (Reuters) - La legge di Stabilità iscrive a
bilancio 9,56 miliardi di tagli ai ministeri nel 2012, 4,46
miliardi nel 2013 e 4,31 miliardi nel 2014.	
 Lo si legge in uno degli allegati al provvedimenti che
quantifica le "riduzioni delle dotazioni finanziarie
rimodulabili di ciascun ministero" in tutto l'arco di previsione
al 2014.	
 Il ministero che contribuisce di più ai tagli è lo Sviluppo
economico, su cui pesano 3,78 miliardi nel 2012, 2,61 miliardi
nel 2013 e 1,87 miliardi nel 2014. Segue il ministero
dell'Economia con 2,98 miliardi nel 2012, 712,7 milioni nel 2013
e 957 milioni nel 2014.	
 Le riduzioni tengono conto delle manovre fatte dal governo
negli ultimi anni (compresa quella da 54,3 miliardi necessaria a
raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013) e delle nuove
spese previste dalla stessa legge di Stabilità, che ammontano a 
quasi 6 miliardi nel 2012, circa 1 miliardo nel 2013 e 835
milioni nel 2014.	
 (Giuseppe Fonte)
 (Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06
85224393, Reuters Messaging:
giuseppe.fonte.reuters.com@reuters.net)
 Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia