Banche, Ue valuterà piano strategico in tre punti - fonti

lunedì 17 ottobre 2011 17:01
 

LONDRA, 17 ottobre (Reuters) - I ministri finanziari dell'Unione europea ragioneranno su un progetto basato su tre linee direttrici volto al recupero della fiducia degli investitori rispetto al sistema bancario comunitario. Lo riferiscono fonti vicine alle situazione.

I responsabili alle Finanze ritengono che concentrarsi unicamente sui livelli di capitale potrebbe non bastare per consolidare la posizione delle banche. Devono, invece, essere presi in considerazione anche altre preoccupazioni degli investitori.

"Deve esserci un pacchetto complessivo" ha detto una fonte Ue che ha parlato a condizione di restare anonima.

Persone a conoscenza delle opzioni che i ministri delle finanze prenderanno in considerazione, spiegano che si sta delineando un piano in tre punti:

* l'introduzione del requisito - per la banche che operano nell'area euro - di un capitale core minimo sostanzialmente più alto del 5%, soglia minima negli stress test di luglio, cui si sono sottoposti 90 istituti di credito;

* l'introduzione di un ulteriore cuscinetto temporaneo, in aggiunta al nuovo requisito minimo di capitale, per quelle banche che sono particolarmente esposte ai paesi più colpiti dalla crisi dell'area euro. Questo non significa necessariamente che le banche debbano effettuate una completa svalutazione a prezzi di mercato che colpisca direttamente i profitti;

* l'assicurazione che le banche abbiano un'adeguata raccolta "a termine" , anche se questo significa ricorrere a garanzie statali.

Il livello di riferimento sul capitale non sarebbe basato su uno scenario avverso, ma piuttosto sulla posizione core Tier 1 di ciascuna banca alla fine di giugno, a cui verrebbero aggiunte le perdite sui bond dei paesi più in difficoltà.

Oggi il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha dichiarato di aspettarsi che venga concordato un livello minimo del capitale core pari al 9%, parlando di una soglia che era stata indicata settimana scorsa da fonti francesi.   Continua...