PUNTO 1 - Germania frena, summit Ue non risolverà la crisi

lunedì 17 ottobre 2011 13:58
 

(riscrive, accorpa pezzi, aggiunge dichiarazioni)

BERLINO, 17 ottobre (Reuters) - La Cancelliera tedesca Angela Merkel ha definito "sogni" irrealistici le aspettative che il vertice Ue del 23 ottobre possa portare a una soluzione immediata della crisi debitoria della zona euro.

"La Cancelliera ha sottolineato come i sogni che...tutto possa essere risolto lunedì non possano essere realizzati" ha detto il portavoce del leader tedesco Steffen Seibert.

"Ci sono molti passi da fare all'interno di un percorso che andrà avanti fino all'anno prossimo e molti ancora dovranno essere compiuti" ha aggiunto Seibert nel corso di una conferenza stampa.

Le aspettative in merito al prossimo summit Ue erano cresciute a seguito dell'incontro bilaterale tra Merkel e il presidente francese Nicholoas Sarkozy, lo scorso 9 ottobre, al termine del quale i due leader avevano annunciato un pacchetto anti-crisi, comprensivo di un piano per la ricapitalizzazione delle banche.

I dettagli dei colloqui tra Francia e Germania restano "riservati" e verranno resi pubblici nel fine settimana, ha precisato Seibert. Il portavoce ha anche spiegato che Angela Merkel non ha in agenda alcun incontro con i vertici bancari prima del summit Ue.

A raffreddare le speranze di una rapida risposta alla crisi anche le parole del ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, il quale ha definito irrealistiche le aspettative in merito all'esito del summit, che non produrrà nessuna "soluzione definitiva".

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129734, Reuters messaging: elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia