Crisi zona euro dominerà G20, occhi su Fmi

venerdì 14 ottobre 2011 12:30
 

di Francesca Landini e Catherine Bremer

PARIGI, 14 ottobre (Reuters) - Complice l'ultimo declassamento del debito spagnolo, la riunione ministeriale del Gruppo dei Venti fornirà l'occasione per un nuovo confronto tra gli europei da un lato e gli Stati Uniti e i paesi emergenti dall'altro sugli interventi necessari per risolvere la crisi della zona euro e sul supporto che può venire dal Fondo monetario internazionale.

I ministri delle Finanze e i governatori dei maggiori paesi industrializzati ed emergenti si incontrano stasera e domani a Parigi per preparare il terreno ai capi di Stato che si riuniranno a Cannes a inizio novembre.

La bocciatura della Spagna è un nuovo richiamo riguardo alla possibilità che un paese molto più grande della Grecia possa diventare un nuovo focolaio di crisi.

"In questa riunione la priorità assoluta... è trovare elementi di stabilità per la zona euro", dice una fonte al ministero delle Finanze francese.

FRANCIA E GERMANIA LAVORANO A SOLUZIONE ZONA EURO

Francia e Germania hanno promesso una soluzione onnicomprensiva per la crisi del debito entro la fine di ottobre. Il meeting di oggi e domani potrebbe essere l'occasione per i G20 europei di tastare il terreno con gli altri partner sulle soluzioni in via di definizionee per ricapitalizzazione delle banche e stabilizzare la Grecia.

Stati Uniti ed emergenti hanno mostrato più volte la propria impazienza nei confronti delle lungaggini europee e il Fondo monetario non ha perso occasione nelle ultime settimana di richiamare l'attenzione sui rischi per l'intera economia mondiale in arrivo dalla zona euro.   Continua...