SINTESI-Berlusconi dice otterrà fiducia ma governo continua a litigare

giovedì 13 ottobre 2011 14:00
 

* Premier e Bossi sicuri su esito positivo voto venerdì

* Consiglio ministri rinvia Legge Stabilità, rendiconto Stato

* Tensioni tra i ministri Tremonti e Romani

di Giselda Vagnoni

ROMA, 13 ottobre (Reuters) - Silvio Berlusconi ha chiesto stamattina la fiducia della Camera per dimostrare di avere ancora una maggioranza in grado di guidare il Paese attraverso la crisi dell'euro ma nuove tensioni tra i suoi ministri lo hanno costretto a rimandare l'approvazione della legge di Stabilità per il 2012.

Berlusconi ha parlato a Montecitorio in un'aula piena solo a metà per la decisione delle opposizioni di disertare Montecitorio in segno di protesta per le mancate dimissioni del premier dopo il ko sulla legge di rendiconto dello Stato martedì scorso.

I gruppi parlamentari di Pd, Idv, Liberal Democratici e Terzo Polo hanno detto ieri e ribadito stamane che intendono comunque partecipare al voto atteso per domani.

A causa dell'assenza delle opposizioni, il dibattito sulle comunicazioni del premier è durato soltanto un'ora. Le procedure di voto inizieranno domani alle 12,30 e i risultati si dovrebbero conoscere un'ora e mezza, due ore dopo.

Sia Berlusconi che il leader del Carroccio Umberto Bossi si sono detti certi sull'esito positivo di questo nuovo test parlamentare.   Continua...