Btp in calo in attesa aste domani, trader ottimisti su domanda

mercoledì 12 ottobre 2011 17:39
 

 MILANO, 12 ottobre (Reuters) - I principali benchmark
italiani archiviano in calo una seduta caratterizzata dalla
debolezza del Bund e dalla tonicità delle borse. Una situazione
che, a detta dei trader, avrebbe potuto fornire margini migliori
di recupero in termini di spread, ma che tuttavia è stata
comprensibilmente segnata dall'attesa delle aste di domani. 	
 "I periferici avrebbero potuto restringere in termini di
spread con le borse toniche e il Bund così fiacco, ma va detto
che è anche normale che gli operatori si stiano riposizionando
in vista delle aste di domani, e poi gli scambi sono stati
piuttosto scarsi" dice un trader. 	
  Domani il Tesoro pone in asta quattro titoli, di cui tre
'off-the-run'. Si tratta dei Btp agosto 2018, il Btp settembre
2021, e del marzo 2023, offerti per un ammontare complessivo
compreso fra 1,5 e 3 miliardi di euro. Il titolo ancora in corso
d'emissione è invece il quinquennale settembre 2016, che verrà
offerto fra 2,5 e 3,5 miliardi.	
 "Credo che si possa essere ottimisti sulle aste di domani,
sia perché gli off-the-run sono stati certamente richiesti dagli
operatori specializzati, sia perché il 5 anni è piuttosto
appetibile e ha al momento un outstanding molto limitato" dice
ancora il trader.	
 Il titolo settembre 2016, a settembre è stato collocato,
alla sua prima emissione, per 3,9 miliardi con un tasso ai
massimi dall'introduzione dell'euro, 5,60 dal precedente 4,93%.	
 "Sono convinto che il 5 anni riceverà l'interesse del
mercato. Sta girando con un tasso molto più alto rispetto agli
altri quinquennali, e superiore a quello che per noi sarebbe il
fair value, che collochiamo a 9 punti base sopra l'aprile 2016"
dice ancora l'operatore.	
 Attorno alle 17,20 su Mts, il settembre 2016 cede 52
centesimi a 98,16 per un rendimento a 5,245%. L'aprile 2016,
attuale benchmark, perde invece 32 centesimi con un prezzo a
95,45 e un tasso a 4,950%.	
 "Per la prima volta da luglio il Tesoro emette un titolo
oltre i dieci anni" dice l'operatore riferendosi all'off-the-run
2025. "Credo che questo risponda in primo luogo alle esigenze
del Tesoro di non accorciare troppo la vita media del debito,
visto che l'emissione ventilata di un nuovo 30 anni non ha poi
avuto luogo per via della criticità della situazione. Tuttavia
il Tesoro ha sicuramente sondato l'umore dei market maker e
immagino che abbia avuto una certa garanzia di richieste".	
 Quanto al decennale 2021, è inconsueta secondo i trader
l'offerta del titolo non più in corso d'emissione da molto poco.
"Va detto però che è uno dei titoli acquistati dalla Bce e
quindi divenuti meno liquidi. Anche questo è stato sicuramente
richiesto dai market maker, quindi non ci aspettiamo problemi di
domanda" dice un'operatrice.	
	
 INCERTO QUADRO SU CRISI NON FAVORISCE BUND	
 Nel frattempo il futures sul Bund ha toccato il suo minimo
da metà agosto a 133,39, dopo che il presidente della
commissione europea José Manuel Barroso ha fornito oggi molti
dettagli sulla risoluzione della crisi. Barroso ha anche detto
che la Commissione Ue farà una proposta sull'istituzione degli
euro bond entro la fine di quest'anno .	
 Il presidente dell'esecutivo europeo ha inoltre detto che i
leader europei devono agire in maniera congiunta a sostegno
della Grecia e adottare un approccio coordinato per rafforzare
le banche europee in occasione del Consiglio europeo del 23
ottobre . 	
 I partiti di maggioranza della Slovacchia e il leader
dell'opposizione hanno nel frattempo raggiunto un accordo per
approvare l'espansione del fondo di salvataggio europeo Efsf al
più tardi entro venerdì .	
 A riflesso di una debolezza generalizzata dei titoli 'core'
per eccellenza, è andata piuttosto male, osservano i trader,
l'asta di stamane sul trentennale Bund, che ha registrato un
bid-to-cover di un misero 1,1, a fronte di un rendimento sceso
ulteriormente a 2,82% 	
 	
======================= 17,30 ============================    	
FUTURES BUND DICEMBRE        133,48   (-1,06)        	
FUTURES BTP DICEMBRE          99,94   (-0,68)   	
BTP 2 ANNI  (AGO 13) *    100,08   (-0,14)   4,244% 
  	
BTP 10 ANNI (SET 21) *    93,20   (-0,74)   5,737% 
  	
BTP 30 ANNI (SET 40)       81,08   (-0,52)   6,556%	
 * Quotazioni su Tradeweb in assenza di scambi su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI  -1,9           -7,2    	
BTP/BUND 2 ANNI          355             352   	
BTP/BUND 10 ANNI       355             355  	
livelli minimo/massimo              351,8-361,8     348,8-358,4 
  	
BTP/BUND 30 ANNI       364               374 	
=============================================================
 
 	
 (Irene Chiappisi)	
 (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129655, Reuters messaging:
irene.chiappisi.reuters.com@reuters.net) 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia