PUNTO 1 - Zona euro, piano Juncker in 10 punti su crisi - stampa

mercoledì 12 ottobre 2011 11:19
 

(aggiunge dettagli, elenco punti)

FRANCOFORTE, 12 ottobre (Reuters) - Il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker ha proposto un piano in dieci punti mirato alla soluzione della crisi della zona euro.

Lo illustra in un'intervista a 'Handelsblatt', precisando che il programma prevede tra l'altro sanzioni automatiche per i governi irresponsabili sotto il profilo dei conti pubblici, un'espansione dei poteri della Commissione e un dividendo da corrispondere ai contribuienti che salvano le banche.

"Non possiamo semplicemente elargire fondi. Dobbiamo essere certi che chi fornisce capitale, in qualunque forma lo faccia, venga anche rappresentato nelle sedi in cui si prendono le decisioni - il consiglio di supervisione, il consiglio di amministrazione, il management - e sia partecipe degli utili" dice.

Quanto alla crisi greca, potrebbe essere necessaria una maggiore riduzione del debito.

"Se il rapporto della troika metterà in dubbio la sostenibilità del debito dovremo discutere come garantire i governativi ellenici con provvedimenti che vadano oltre l'adesione del settore privato" spiega.

Dieci i suggerimenti elencati dal numero uno Eurogruppo al quotidiano tedesco:

1 - "Concedere, se possibile, la prossima tranche di aiuti" [alla Grecia]

2 - "Valutare la sostenibilità del debito greco, altrimenti dobbiamo pensare ad altre misure che possiamo adottarne dopo aver riflettuto su tutte le possibili conseguenze, anche al di fuori dell'Europa"   Continua...