Banche greche -13% su timori haircut, ricapitalizzazione

martedì 11 ottobre 2011 15:58
 

ATENE, 11 ottobre (Reuters) - Le banche greche affondano di circa il 13%: si teme che un "haircut" più consistente sui titoli di stato nei portafogli degli istituti ellenici e ulteriori accantonamenti a fronte di svalutazioni su crediti li costringano a nuove iniezioni di capitale con l'aiuto dello stato.

"La pressione in vendita continua a causa della percezione del cosiddetto rischio 'PSI-plus' (una revisione dell'accordo di swap del debito greco che comporterebbe un haircut più alto per le banche) e una revisione contabile degli impieghi da parte di BlackRock che potrebbe risultare in ulteriori accantonamenti", ha detto un analista di Atene che ha chiesto di non essere citato.

"Dato che la loro capitalizzazione di mercato sta implodendo gli investitori sono preoccupati che le banche non siano capaci di ricapitalizzare e che dovranno fare ricorso al fondo di sostegno patrimoniale che vuol dire una grande diluizione per gli attuali azionisti", ha aggiunto l'analista.

Intorno alle 15,45 ora italiana l'indice bancario della borsa di Atene cede circa il 13% mentre il mercato arretra del 2% circa.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia