Banche Europa invertono rotta, pesanti greche, Erste Bank

lunedì 10 ottobre 2011 10:31
 

MILANO, 10 ottobre (Reuters) - Gli istituti di credito europei azzerano i guadagni dell'avvio, quando il Dj Stoxx di settore è arrivato a guadagnare lo 0,7%, e virano in negativo: le banche greche , in particolare, sono penalizzate dall'attivazione di un fondo di salvataggio per nazionalizzare Proton Bank PRBr.AT e dal timore che i detentori di governativi greci debbano accollarsi un "haircut" più alto del previsto.

"Dopo l'utilizzo del fondo di salvataggio per Proton Bank, ci sono timori che altre banche possano seguire, cosa che avrebbe un impatto negativo per i loro azionisti", ha commentato un analista bancario di Atene che ha chiesto di non essere citato.

La banca centrale greca ha detto di aver attivato il fondo di salvataggio creato con i creditori internazionali per salvare Proton Bank, sotto inchiesta per possibile violazione delle leggi antiriciclaggio del paese.

Ribasso a due cifre anche per la banca austriaca Erste Bank : il secondo istituto dell'Europa emergente ha previsto un esercizio in perdita per 700-800 milioni di euro dopo la svalutazione del goodwill in Romania e Ungheria e una riduzione dell'esposizione al debito della zona euro. Effetto contagio per la concorrente austriaca Raiffeisen Bank International (-12%)

Poco dopo le 10 ora italiana National Bank of Greece (NBGr.AT: Quotazione), Alpha Bank (ACBr.AT: Quotazione) cedono circa il 12%, Bank of Piraeus (BOPr.AT: Quotazione) quasi il 19%.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...