PUNTO 2-Dexia accetta piano salvataggio, garanzie per 90 mld euro

lunedì 10 ottobre 2011 13:36
 

(aggiunge interesse gruppo Qatar per divisione Lussemburgo, commenti AD, agenzie rating su Francia e Belgio)

BRUXELLES, 10 ottobre (Reuters) - Il gruppo di servizi finanziari franco-belga Dexia ha accettato che venga nazionalizzata la sua divisione bancaria in Belgio e ha ottenuto garanzie statali per 90 miliardi di euro all'interno di un piano di salvataggio che potrebbe spingere altri governi della zona euro a rafforzare il loro settore bancario.

Il ministro delle Finanze francese Francois Baroin ha comunque detto stamani di non pensare che altre banche avranno bisogno di essere salvate, "certamente non quelle francesi".

Il Belgio acquisterà per 4 miliardi di euro Dexia Bank Belgium, una banca con 6.000 dipendenti e depositi per 80 miliardi di euro provenienti da 4 milioni di clienti.

Dexia ha anche ottenuto garanzie statali fino a 90 miliardi di euro per mettere in sicurezza i propri finanziamenti nei prossimi dieci anni. Il Belgio fornità il 60,5% di queste garanzie, la Francia il 36,5% e il Lussemburgo il 3%.

Il titolo, sospeso da giovedì scorso, dovrebbe riprendere a essere trattato in borsa oggi.

L'annuncio odierno di Dexia è arrivato dopo un Cda durato circa 14 ore a partire da ieri pomeriggio in seguito all'accordo di Francia, Belgio e Lussemburgo di avviare un piano di salvataggio.

Nel piano di smantellamento della banca, rientra anche la vendita della sua divisione lussemburghese. Un gruppo di investimento del Qatar, che farebbe capo ad alcuni membri della famiglia reale, sarebbe interessato ad acquisire BIL (Banque Internationale Luxembourg), secondo quanto rivelato dal ministro delle Finanze del Lussemburgo Luc Frieden.

Il gruppo del Qatar in questione è lo stesso che ha comprato la divisione di private banking della KBC .   Continua...