Dexia, governo belga vuole controllo attività Belgio - sindacati

venerdì 7 ottobre 2011 18:04
 

BRUXELLES, 7 ottobre (Reuters) - Dopo lo 'split' dell'istituto di credito franco-belga Dexia , che necessita del sostegno pubblico, il governo belga intende acquisire il controllo delle operazioni bancarie in Belgio.

Lo riferiscono rappresentanti sindacali al termine di una riunione con il primo ministro.

Sia Parigi sia Bruxelles si erano già impegnate a garantire il debito del gruppo bancario dopo la caduta verticale delle azioni in borsa.

Il consiglio di amministrazione dell'istituto in agenda per il fine settimana discuterà del piano di suddivisione in più attività della banca in gravi difficoltà.

"Il primo ministro ha confermato che il governo sarebbe coinvolto in uno scenario nazionale" si legge in una nota congiunta dei sindacati che hanno incontrato il premier.

"Vuole rassicurare la banca e diventarne proprietario delle attività correlate. Ha confermato che il governo federale è pronto a garantire agli impiegati una garanzia a lungo sul posto di lavoro".

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia