San Raffaele, ok piano risanamento, Malacalza e Ior investono 250 mln

venerdì 7 ottobre 2011 16:09
 

MILANO, 7 ottobre (Reuters) - Il Cda della Fondazione San Raffaele del Monte Tabor ha approvato il piano di risanamento, che prevede lo scorporo delle attività cliniche e di ricerca e il conferimento in una nuova società.

Il piano, si legge in un comunicato della fondazione, prevede un investimento complessivo di 250 milioni, assicurato da Vittorio Malacalza e famiglia e dallo Ior in quote paritetiche.

La newco si accollerà passività stimate in circa 500 milioni di euro. La newco sarà affiancata da una fondazione, che "avrà esclusivamente compiti di salvaguardia dello spirito originale dell'istituto".

È già allo studio l'ipotesi di successiva acquisizione del nuovo ospedale di Olbia e sono in via di definizione gli accordi per le iniziative del San Raffaele G. Giglio di Cefalù e del San Raffaele del Mediterraneo di Taranto.

Il piano di risanamento, attestato da Mario Cattaneo e Angelo Provasoli, verrà depositato al tribunale fallimentare di Milano lunedì prossimo.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129709, Reuters messaging: massimo.gaia.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia