Btp correggono al ribasso, spread su Bund brevemente oltre 365 pb

venerdì 7 ottobre 2011 12:35
 

 MILANO, 6 ottobre (Reuters) - Si pone nuovamente in
disposizione avversa al rischio il mercato secondario, portando
Btp a perdere il recupero messo a segno nelle ultime sedute
contro Bund.	
 "Un allargamento generale di tutta la periferia, non
soltanto i soliti 'piigs': l'umore del mercato sta cambiando
anche bei confronti di paesi come Olanda o Finlandia, perfino
della Francia" commenta lo strategist Bnp Paribas Alessandro
Tentori.	
 La forchetta di rendimento tra decennali supera brevemente i
365 punti base, con una punta a 366,8 sulla piattaforma TradeWeb
 , dopo essersi ristretta ieri fino al di sotto
dei 350 centesimi.	
 A pesare sulla carta italiana, osserva un trader londinese,
anche l'attesa delle aste della prossima settimana.	
 "Il mercato era 'lungo' e sta aggiustando le posizioni in
vista dell'offerta della settimana prossima, un movimento che si
nota da qualche tempo" commenta l'operatore.	
 Il calendario dei prossimi sette giorni prevede infatti per
martedì un'offerta di 9,5 miliardi in Bot a tre e dodici mesi,
mentre verranno comunicati lunedì sera a mercato chiuso i
quantitativi del collocamento a medio/lungo di giovedì sulla
terza tranche del Btp a cinque anni settembre 2016 e tre titoli
'off-the-run': Btp agosto 2018, settembre 2021 e marzo 2025.	
 "Superato l'appuntamento con la Bce, che mi è parsa meno
'dovish' delle attese, è vero che due volte al mese si tratta di
assorbire poco meno di una decina di miliardi a medio-lungo
oltre ai Bot" continua Tentori.	
 Evento determinante per la sessione odierna resta comunque
la pubblicazione del dato sugli occupati mensili Usa di
settembre, statistica che di norma muove i mercati finanziari
ogni volta che si scosta significativamente dalle attese.	
 Scarsa influenza sembra invece esecitare il messaggio
arrivato ieri dalla Bce, che per il momento preferisce far
ricorso alle misure non-standard di liquidità piuttosto che
correggere al ribasso il costo del denaro.	
 "Sulla scia delle riunioni delle Banche centrali e
dell'aspettativa di interventi sul sistema bancario, gli spread
sui titoli periferici si sono ulteriormente chiusi" scrive la
nota giornaliera dell'ufficio studi Intesa Sanpaolo in
riferimento alla sessione di ieri.	
 "Il movimento di oggi va visto anche come una correzione
rispetto a quello delle ultime sedute" commenta un operatore,
mentre il differenziale tra decennali si allontana dai massimi
di seduta per posizionarsi in area 363 centesimi.	
	
=========================== 12,30 ============================  
 	
FUTURES BUND DICEMBRE      136,06   (-1,00)        	
FUTURES BTP DICEMBRE       101,15   (+0,62)   	
BTP 2 ANNI  (AGO 13) *  100,207  (-0,01)   4,169%   	
BTP 10 ANNI (SET 21)     94,76   (-0,55)   5,515%   	
BTP 30 ANNI (SET 40) *  80,923  (-0,81)   6,569%	
 * Quotazioni su Tradeweb in assenza di scambi su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI   -1,2             -2,9   
  	
BTP/BUND 2 ANNI          358               353    	
BTP/BUND 10 ANNI       363               352    
 	
livelli minimo/massimo              352,5-366,8     349,2-363,9 
  	
BTP/BUND 30 ANNI       385               376 	
=============================================================	
	
 (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129854, Reuters messaging:
alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)	
 	
 Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia