Italia, Fitch rivede al ribasso stima Pil 2012 a 0,2% da 1%

lunedì 3 ottobre 2011 15:19
 

MILANO, 3 ottobre (Reuters) - L'agenzia di rating Fitch nell'ultima edizione del suo global economic outlook, ha rivisto al ribasso le sue previsioni di crescita per l'Italia nel 2012 al 0,2% dall'1,0% del precedente Geo e quelle relative al 2013 al 0,6% rispetto al precedente 1,6%. Fitch ha invece ha lasciata invariata la stima 2011 allo 0,7%.

"L'attuazione di un più severo piano di austerità, che include l'aumento dell'Iva di 1 punto, il prelievo del 3,0% sui redditi più alti e vari tagli alla spesa pubblica, influenzerà negativamente i consumi privati ??e gli investimenti a medio termine" dice il rapporto di Fitch.

Fitch ammette il buon andamento del secondo trimestre, supera le attese. "Una moderata crescita dei consumi privati ??dello 0,2% su base trimestrale, accompagnata da un contributo positivo delle esportazioni nette (anche se con una crescita negativa delle importazioni), ha portato a un Pil italiano nel secondo trimestre di quest'anno superiore alle attese, in crescita del 0,3% su trimestre contro stime di Fitch di una performance piatta" dice il rapporto.

Tuttavia il trend di crescita di fondo è debole.

"La crescita degli investimenti in beni capitali è stata solo dello 0,2% rispetto allo 0,5% del primo trimestre e le spese pubbliche sono rimaste invariate dopo una crescita dello 0,5% nel trimestre precedente" dice. (in redazione a Milano Gabriella Bruschi, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia