Btp recuperano da minimi grazie a Bce, occhi su Atene

lunedì 3 ottobre 2011 12:41
 

 MILANO, 3 ottobre (Reuters) - Mattinata volatile per i Btp,
che si risollevano dai minimi toccati in avvio, grazie agli
acquisti delle banche centrali della zona euro, notate
nuovamente sul mercato a sostegno dei titoli di Stato italiani
dopo sei sedute di 'assenza'.	
 "L'apertura di seduta è stata piuttosto pesante per i Btp,
mentre il Bund ha cominciato subito a correre, complici i timori
sulla Grecia" osserva un dealer. 	
 I flussi in acquisto delle banche centrali hanno poi
contribuito a riportare il mercato ai livelli di chiusura della
scorsa settimana.	
 "La curva italiana sta ben perfomando soprattutto sulla
parte breve, tra le scadenze a 2 e a 5 anni, che è quella dove
si registrano più scambi. I volumi restano comunque
sottilissimi, c'è poca liquidità" aggiunge l'operatore.	
 Lo spread tra titoli italiani e i Bund tedeschi a 10 anni
 a metà mattinata quota a 366 punti base in linea
con il livello di fine seduta venerdì. Nelle prime battute di
oggi il differenziale si era allargato a 380 punti base.	
 Il rendimento del Btp settembre 2021 tratta al 5,51% dal
5,55% di venerdì .     	
 Ad agitare gli animi degli investitori, spingendoli verso il
Bund e raffreddando il loro appetito nei confronti del debito
periferico, è stata una bozza della Finanziaria 2012 del governo
greco che ha messo in evidenza come Atene mancherà gli obiettivi
di bilancio per quest'anno e per il successivo anche per colpa
di un andamento dell'economia che è nettamente peggiorato
rispetto alle previsioni prima dell'estate.	
 Secondo la bozza della legge di bilancio, il deficit
ellenico sarà pari a 8,5% del Pil nel 2011 e a 6,8% nel 2012 a
fronte degli obiettivi concordati di 7,6% per quest'anno e di
6,5% per il prossimo. 	
 La Grecia resta in attesa del responso degli ispettori della
'troika' dei creditori internazionali - composta da Bce, Fmi e
Ue - per il versamento della sesta tranche del bailout da 8
miliardi approvato lo scorso anno.	
 "Fino al 13 ottobre, termine entro cui la 'troika' dovrà
esprimersi sui conti di Atene, mi aspetto una certa volatilità
sul Btp" spiega un dealer.	
 A sostenere il Bund, infine, contribuisce anche un certo
scetticismo nei confronti dell'Eurogruppo, che discuterà delle
modalità con cui ampliare la leva finanziaria del fondo
salva-Stati Efsf, ma che difficilmente, secondo quanto riferito
da alcuni funzionari della zona euro, partorirà una decisione
già. oggi. 	
  	
=========================== 12,20 ============================= 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE      137,09   (+0,61)        	
FUTURES BTP DICEMBRE       100,24   (+0,24)   	
BTP 2 ANNI  (NOV 13) *  100,17   (+3,68)   4,190%   	
BTP 10 ANNI (SET 21) *  94,74   (+0,21)   5,579%   	
BTP 30 ANNI (SET 40) *  81,83   (-0,06)   6,485%	
 * quotazioni Tradeweb in mancanza di quotazioni su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI  -5,6               -5,6  
 	
BTP/BUND 2 ANNI          367               365    	
BTP/BUND 10 ANNI       366               356    
 	
livelli minimo/massimo              365,3-380,7     350,6-371,8 
  	
BTP/BUND 30 ANNI       386               383    
  	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                    -                 - 	
SPREAD BTP 10/30                        -                 -    	
==============================================================	
(Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com,+39 02
66129734, Reuters
messaging:elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)	
  
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia