ASSET ALLOCATION ITALIA - Sondaggio Reuters settembre

venerdì 30 settembre 2011 15:15
 

* Equity scende per terzo mese consecutivo, ridotto peso zona euro

* Wall Street borsa che raccoglie maggiori consensi

* Pharma settore più in sovrappeso, bancari i più underweight

MILANO, 30 settembre (Reuters) - I portafogli dei gestori continuano ad alleggerirsi di azionario, specialmente della zona euro, al termine di un trimestre che ha visto esplodere l'avversione al rischio: alla paura per l'incapacità dell'Europa di arginare la crisi del debito sovrano si è infatti aggiunta la preoccupazione per il deterioramento della crescita globale, che ha fatto impennare gli indici di volatilità.

Il consueto sondaggio mensile, condotto da Reuters fra 12 primari gestori con la collaborazione di Lipper, fotografa il terzo ridimensionamento consecutivo dell'esposizione alle borse, scese in termini aggregati al 43,5% dal 46,3% di luglio (tab.1), mese dell'ultima rilevazione prima della pausa estiva. Le borse europee scendono in media al 14,7% dal 17,4%.

Parallelamente, aumentano drasticamente il numero dei sottopesi sull'equity (41,67% del campione), anche se restano superiori gli "underweight" sui bond (tab.2). L'obbligazionario nel suo complesso (governativi e corporate bond) risale al 42,33% dal 38,58% di un portafoglio bilanciato mentre la liquidità scende al 10,5% dal circa 12% di luglio.(tab.1)

"Sulle borse, finchè la situazione non si è stabilizzata, resta il rischio di volatilità e mi aspetto che la volatilità prosegua nei prossimi mesi", ha detto Marco Bonifacio, responsabile ufficio analisi di Zenit sgr, che si focalizza principalmente sui mercati della zona euro. "Nonostante la compressione delle valutazioni e le occasioni 'value' di fondo restiamo in sottopeso sull'equity, sfruttando i rimbalzi per interventi spot sui risky assets".

Fanno eco da Pioneer Investments. "Le borse europee restano in sottopeso per la nostra strategia globale nonostante le valutazioni siano molto attraenti; probabilmente stiamo perdendo delle occasioni ma la protezione viene prima in questo momento".

Wall Street raccoglie i maggiori consensi, con metà del campione che sceglie l'overweight (tab.8); altrettanti gestori questo mese sottopesano le borse della zona euro e aumenta l'underweight anche sulla borsa di Tokyo (58,33%). Diminuiscono i sovrappesi sui mercati emergenti dell'Asia-Pacifico (a 4 da 6) e dell'America Latina (a 5 da 8).   Continua...