PUNTO 2 - Tesoro avvia valorizzazione patrimonio da 675 mld

giovedì 29 settembre 2011 18:49
 

* A regime riduzione strutturale deficit di 9,8 mld

* Cessioni per 35-40 mld a beneficio del debito

* Il faro sulle concessioni e il nuovo Fondo nazionale (Aggiunge dettagli in coda)

di Giuseppe Fonte

ROMA, 29 settembre (Reuters) - Ammonta a 675 miliardi su 1.815 in totale il patrimonio che lo Stato intende valorizzare tra immobili, concessioni, crediti e partecipazioni di amministrazioni centrali e locali.

Lo si legge in due documenti pubblicati sul sito del ministero dell'Economia al termine del seminario con il mondo finanziario di questa mattina.

Le varie operazioni di valorizzazione dovrebbero produrre a regime, nel 2020, una "riduzione strutturale del deficit di 9,8 miliardi": 6,3 miliardi dagli immobili, 2,5 dalle concessioni e 1 miliardo dalle partecipazioni.

Dalle cessioni si possono ricavare per la riduzione diretta del debito 35-40 miliardi, di cui 25-30 miliardi dalla vendita degli immobili e altri 10 dalla cessione dei diritti per le emissioni inquinanti (CO2).

In queste stime non sono tuttavia inclusi gli effetti derivanti dalle operazioni di sviluppo immobiliare e dalle politiche sulle partecipazioni. Il Tesoro non esclude inoltre "ulteriori linee di intervento" su attività finanziarie come i crediti o su immobilizzazioni immateriali (ricerca e sviluppo, opere di ingegno, brevetti, avviamento).   Continua...