Tesoro avvia valorizzazione patrimonio fruttifero da 675 mld

giovedì 29 settembre 2011 15:22
 

ROMA, 29 settembre (Reuters) - Ammonta a 675 miliardi su 1.815 in totale il patrimonio che lo Stato intende valorizzare tra immobili, concessioni, crediti e partecipazioni di amministrazioni centrali e locali.

Lo si legge in due documenti pubblicati sul sito del ministero dell'Economia al termine del seminario con il mondo finanziario di questa mattina.

Dalla ricognizione il ministero si aspetta una "riduzione strutturale del deficit di 9,8 miliardi e cessioni per 35-40 miliardi", di cui 25-30 miliardi ottenibili dalla vendita degli immobili e altri 10 dalla vendita dei diritti per le emissioni inquinanti.

Per valorizzare concessioni e immobili il Tesoro conferma la costituzione di una società di gestione del risparmio (Sgr) nel mese di gennaio 2012, il cui rendimento dovrà "essere maggiore del costo del debito".

Il piano del Tesoro prevede anche la valorizzazione delle concessioni di Stato centrale ed enti locali. Il valore delle prime ammonta a 50 miliardi e il Tesoro punta ad aumentarne il rendimento dallo 0,5% al 6,3%. Il valore delle seconde è pari a 20 miliardi e in questo caso il rendimento obiettivo dovrebbe salire al 6% dall'attuale 0,5%. (Giuseppe Fonte)