Btp deboli ma in tenuta dopo asta titoli a medio-lungo

giovedì 29 settembre 2011 13:19
 

 MILANO, 29 settembre (Reuters) - Mattinata poco brillante
per i governativi italiani, che si muovono in territorio
lievemente negativo, nella giornata in cui il Tesoro ha
collocato poco meno di 8 miliardi di euro in titoli a medio
lungo, con rendimenti in rialzo, ma in linea con i prezzi di
mercato .	
 Con il collocamento di oggi, secondo calcoli Reuters,
l'Italia ha emesso più dell'82% di quanto programmato per l'anno
in corso, in termini di offerta complessiva, a breve e lungo
termine.	
 "E' stato collocato quello che era necessario, non è stato
un risultato scoppiettante ma la domanda è stata decente"
osserva un dealer da Milano.	
 "Il premio d'asta per i due titoli benchmark è stato
praticamente inesistente, e questo si era riflesso negativamente
su tutta la curva del Btp, subito dopo l'asta. Ma è stato un
movimento davvero ridotto" prosegue l'operatore.	
 Il differenziale di rendimento tra titoli di Stato italiani
e Bund tedeschi a 10 anni si è mosso all'interno
di una forchetta compresa tra i 365 e i 373 punti base, e
intorno alle 13 quota a 368 punti base, poco variato rispetto ai
367 punti base della chiusura di ieri. 	
 "La Bce ha rallentato l'evoluzione negativa dello spread
Italia-Germania, che per il momento si è stabilizzato. Questa
mattina il differenziale non ha oscillato molto. Bisognerà
vedere fino a quando durerà questa situazione di relativa
tranquillità" osserva Alessandro Giansanti, strategist di Ing.	
 Sul fronte della crisi debitoria della zona euro, va
registrato il via libera del Parlamento tedesco ai nuovi poteri
del fondo europeo salva-stati, passaggio fondamentale per
garantire l'operatività del fondo nei prossimi mesi. 	
 Prosegue, invece, il tira-e-molla sulla sesta tranche di
aiuti alla Grecia, che deve ancora ricevere l'ok dai
rappresentati dei creditori internazionali. 	
 Gli ispettori delle 'troika', composta da Bce, Fmi e Ue,
sono stati accolti ad Atene da violente contestazioni, mentre il
ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, fissando il
termine del 13 ottobre, ha definito ancora aperta la decisione a
riguardo e ha bollato come indecenti le speculazioni su
ulteriori interventi per aumentare la leva del fondo Efsf. 	
 	
TASSO D'ASTA BTP 10 ANNI AI MASSIMI DA INTRODUZIONE EURO	
Tornando alle emissioni di oggi, il Tesoro ha collocato 2,476
miliardi di euro del Btp 10 anni marzo 2022 - su un range di 
offerta tra 1,5 e 2,5 miliardi - a un tasso del 5,86% dal 5,22%
di agosto, ai massimi dall'introduzione dell'euro, ma sotto la
soglia 'psicologica' del 6%.	
 Restando sui benchmark, sono stati collocati 3,137 miliardi
di Btp luglio 2014, a fronte di una forchetta di offerta
compresa tra i 2,5 e i 3,5 miliardi.	
 Il rendimento è salito al 4,68% dal 3,87% di fine agosto, ai
massimi dal luglio 2011, quando era stato collocato al 4,80%, il
livello più alto dal luglio del 2008.	
 "Tenendo conto della commissione sul prezzo, i rendimenti
sono risultati in linea con quelli del mercato, 5,91% per il Btp
10 anni 2022 e 4,68% per il 3 anni luglio 2014. Il premio d'asta
è stato praticamente nullo, e questo ha lasciato un po'
perplessi" osserva un trader.	
 Passando al rapporto tra domanda e offerta, il
'bid-to-cover' è di 1,365 da 1,315 di fine agosto sul tre anni e
1,374 da 1,269 sul decennale.	
 "Non si tratta di un collocamento entusiasmante ma nel
contesto attuale è un segnale di sollievo perché il Tesoro è
riuscito a collocare quello che intendeva" commenta Michael
Lester, strategist di WestLb.	
  Quanto ai due titoli off-the-run, la quindicesima tranche
del CCTeu 15 dicembre 2015 , offerto tra 500 milioni e
un miliardo, è stato collocato per 926 milioni e il Btp agosto
2021, riaperto per 1-2 miliardi, è stato assegnato per 1,32
miliardi .	
 "La domanda per titoli off-the-run è stata molto meno buona"
osserva Giansanti di Ing. "Il titolo fuori corso di emissione a
10 anni aveva un prezzo fuori mercato, mentre il Cct ha pagato
il fatto che per il momento non c'è grande interesse per il
tasso variabile" conclude lo strategist.	
	
 	
=========================== 13,00 ============================= 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE     135,69   (+0,03)        	
FUTURES BTP DICEMBRE       99,49   (+0,15)   	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)     95,70   (-0,15)    4,489%   	
BTP 10 ANNI (SET 21)    93,80   (-0,08)    5,649%   	
BTP 30 ANNI (SET 40)    81,78   (-0,37)    6,472%	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI    3                6     
 	
BTP/BUND 2 ANNI          379               377    	
BTP/BUND 10 ANNI       369               367    
 	
livelli minimo/massimo              365-373,3        361,5-373,1
   	
BTP/BUND 30 ANNI       377               375    
  	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                   116,0              - 	
SPREAD BTP 10/30                        82,3              -    	
==============================================================	
 	
 (Elvira Pollina)	
 (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129734, Reuters messaging:
elvira.pollina.reuters.com@reuters.net)	
  
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia