Fondo salva-Stati, miniFin tedesco non ha mai parlato di "leva"

giovedì 29 settembre 2011 09:08
 

BERLINO, 29 settembre (Reuters) - Il responsabile alle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble tiene a precisare di non aver mai usato il termine "leva" di indebitamento in riferimento al fondo salva-Stati della zona euro. Lo dice in un'intervista radiofonica a poche ora dal voto cruciale del parlamento proprio sull'Efsf.

"Non ho mai usato quElla parola, ho detto che naturalmente useremo il fondo... nella maniera il più possibile efficiente. Questo però non ci esime dall'attenerci a quella che sarà la decisione del Budestag" dice il ministro all'emittente radiofonica 'Deutschlandfunk'.

"L'importo delle garanzie fornite dal Bundestag non può essere modificato se non da una nuova decisione dello stesso Bundestag" aggiunge.

In occasione della riunione Fmi del fine settimana scorso a Washington, il ministro tedesco aveva in qualche modo alimentati i timori che il fondo salva-Stati potesse venire "sovraccaricato" tramite l'anabolizzante del debito.

Il risultato della votazione del parlamento, che inizia alle 11 italiane, è atteso intorno a mezzogiorno.

In un'intervista a 'Die Zeit' riportata dall'edizione odierna de 'la Repubblica' dedicata più agli aspetti politici, il ministro si augura che l'Europa esca rafforzata dall'attuale crisi e propone di dare maggiori poteri alla Ue, anche mediante l'incarico di un presidente eletto a suffragio universale.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia