Btp chiudono misti su pochi scambi, attesa aste domani

mercoledì 28 settembre 2011 17:57
 

 MILANO, 28 settembre (Reuters) - Gli scambi si sono
mantenuti molto sottili in seduta sul mercato secondario dei
titoli di Stato italiani, con gli investitori concentrati sul
primario in vista della aste di domani che chiuderanno una
settimana intensa sul fronte del collocamento di nuova carta.	
 Domani il Tesoro offrirà da 2,5 a 3,5 miliardi del Btp 
luglio 2014, da 1,5 a 2,5 miliardi del Btp marzo 2022. Offrirà
inoltre due titoli off-the-run, da 0,5 a 1 mld del CCTeu
dicembre 2015 e da 1 a 2 mld del Btp agosto 2021.	
 "Gli scambi restano molto scarsi. I titoli in asta domani
non stanno registrando grosse oscillazioni sul secondario.
Questo vale sia per i titoli off-the-run sia per quelli in corso
d'emissione" dice una trader.	
  Oggi il Tesoro italiano ha collocato 750 milioni del nuovo
titolo indicizzato 2019, con un rapporto domanda-offerta a 2,1
 . In Germania la domanda all'asta tedesca di
stamane sul nuovo Bobl a cinque anni è risultata
debole .	
 "Si registrano dinamiche opposte sull'asta italiana e su
quella tedesca. Un bid-to-cover di 1 sul Bobl credo sia il
peggiore di sempre mentre il linker italiano in asta ha fatto
benissimo in mattinata prima del cut-off e poi è uscito sopra il
mercato" ha detto un altro dealer che si mostra ottimista anche
sullo stato del secondario. 	
  Le oscillazioni dello spread fra i decennali di riferimento
Italia/Germania, 373,1 e 361,5 punti base, sono da attribuirsi
secondo la trader alle oscillaizoni del Bund. 	
 "Il Bund ha mostrato un 'mood' altalenante e le oscillazioni
dello spread sono da attribuirsi a questo" dice la trader.	
  Fra i titoli in asta domani quindi anche la terza tranche
del marzo 2022, titolo caro per il Tesoro perché paga, a dire
degli operatori, la sua scarsa liquidità. Il titolo rende circa
il 5,93%, attorno a 30 punti base in più rispetto al benchmark
decennale.	
 I dealer ricordano inoltre che la Bce non fa acquisti da
venerdì e nonostante questo e le aste, l'Italia non è stata
"massacrata". "Questo è un buon segnale" precisano. 	
 "A questo punto iniziamo a pensare che non ci sia spazio per
grosse concessioni sui titoli in asta prima del collocamento di
domani. Il clima di mercato in questi giorni è piu favorevole al
rischio, c'è un po' di corsa a smontare il flight-to-quality
sulle attese di rafforzamento della risposta che i paesi della
zona euro daranno alla crisi del debito" Dice un trader.	
	
=========================== 17,30 ============================= 
  	
FUTURES BUND DICEMBRE     135,67   (-0,21)        	
FUTURES BTP DICEMBRE       99,37   (-0,42)   	
BTP 2 ANNI  (NOV 13) *   96,36   (+0,04)    4,324%   	
BTP 10 ANNI (SET 21)    93,88   (-0,41)    5,638%   	
BTP 30 ANNI (SET 40) *   82,78   (-0,33)    6,490%	
* quotazioni da schermi Tradeweb in assenza scambi su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI    6                -     
 	
BTP/BUND 2 ANNI          377                -     	
BTP/BUND 10 ANNI       367               365    
 	
livelli minimo/massimo             361,5-373,1       361,5-384,7
 	
BTP/BUND 30 ANNI       375                -     
 	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                    -               118,1 	
SPREAD BTP 10/30                        -                85,9  	
==============================================================	
 (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129655, Reuters messaging:
irene.chiappisi.reuters.com@reuters.net) 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia