Zona euro necessita autorità indipendente su conti pubblici - Knot

lunedì 26 settembre 2011 13:20
 

AMSTERDAM, 26 settembre (Reuters) - Klaas Knot, governatore della banca centrale olandese e consigliere Bce, sollecita la creazione di un'autorità indipendente per la supervisione del bilancio dei paesi della zona euro che abbia la facoltà di imporre sanzioni ai Paesi dai conti pubblici in dissesto.

Il banchiere centrale olandese chiede inoltre che ai membri non virtuosi della zona euro vengano somministrate sanzioni automatiche, sostenendo che una simile decisione vada sottratta ai politici.

"Paesi che strutturalmente e nel lungo termine non rispettano gli accordi europei sui conti pubblici devono prima o poi perdere la propria sovranità economica. DeVe essere possibile imporre un programma correttivo obbligatorio, preferibilmente da parte di un'autorità europea indipendente, non dalla Banca centrale europea" dice in un'intervista alla rivista dell'istituto centrale olandese.

Sempre secondo il consigliere, è "inevitabile" l'introduzione di emissioni comuni della zona euro.

"Vedete che i rendimenti dei Paesi dell'Europa meridionale sono tanto aumentati da diventare un vero problema, questo non succederebbe se esistessero gli eurobond ed è questa la ragione per cui li ritengo inevitabili" aggiunge.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia