Tesoro esclude nuova manovra nonostante minori stime Pil

mercoledì 21 settembre 2011 19:53
 

ROMA, 21 settembre (Reuters) - Il ministero dell'Economia esclude la necessità di una nuova manovra correttiva nonostante si appresti a ridurre le stime di crescita dell'economia.

Alla vigilia del Consiglio dei ministri sulla Nota di aggiornamento del Def (Documento di economia e finanza), il Tesoro dice in una nota che la manovra da 54 miliardi è "pienamente sufficiente" per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013.

"La Nota di Aggiornamento del Documento di economia e finanza 2011 - Nota che sarà presentata domani al Consiglio dei Ministri - incorpora stime di crescita aggiornate ad oggi e, pur a fronte di una minore crescita cumulata sull'orizzonte previsivo, prevede sul 2013 - come appena confermato dalla Commissione Europea - il raggiungimento del doppio obbiettivo del pareggio di bilancio e di un ampio avanzo primario idoneo a porre il debito pubblico su uno stabile sentiero discendente", dice il Tesoro nella nota.

Secondo quanto anticipato da Reuters lunedì scorso, il Tesoro ridurrà la stima di crescita dell'economia per il 2011 a +0,7% dal +1,1% indicato a metà aprile. (Giuseppe Fonte)