Usa,Fed pronta ad allentare politica su prospettive crescita debole

mercoledì 21 settembre 2011 12:04
 

MILANO, 21 settembre (Reuters) - La Federal Reserve americana sembra pronta al lancio di un nuovo programma per ridare vigore alla traballante ripresa dell'economia statunitense, intraprendendo quello che potrebbe essere il primo di una serie di passi volti a incoraggiare una crescita più sostenuta.

Appare probabile che la banca centrale americana, il cui comitato di politica monetaria si riunisce questa sera, spinga al ribasso i costi di finanziamento a lungo termine, tramite il ribilanciamento del suo portafoglio bond - del valore di 2.800.000 miliardi - verso le scadenze più lunghe.

Una mossa che esporrebbe l'istituto centrale alle critiche repubblicane di un eccessivo attivismo della Fed.

Ad ogni modo, i funzionari della banca centrale americana sono convinti che il riscadenzamento possa favorire un abbassamento dei tassi a lungo termine che, a sua volta, favorirebbe il rifinanziamento dei mutui e il ritorno degli investitori su azioni e bond societari, senza alimentare un rialzo dei prezzi al consumo.

I membri del comitato di politica monetaria della Fed annunceranno la loro decisione intorno alle 20,15 italiane, a conclusione di un meeting di due giorni.

A fronte di un tasso di dissoccupazione al 9,1%, di una fiducia di consumatori e imprese americane indebolita dal downgrade del credito degli Stati Uniti, e della crescente crisi dei debiti sovrani europei, i funzionari della Fed hanno più volte segnalato la loro volontà di prevenire un ulteriore rallentamento della già fiacca crescita americana.

Il tasso annualizzato della crescita americana nei primi sei mesi dell'annno è stato inferiore all'1% e gli analisti hanno paventato l'appesantimento del rischio recessione.

"La ripresa Usa ha dimostrato aver nuovamente perso slancio, e a questo si accompagna un pronunciato rallentamento dell'economia a livello globale" ha sottolineato Eric Green, economista di TD Secrurities. "In questo contesto la Fed si manterrrà focalizzata sulla gestione della crisi" ha aggiunto.

Il Fondo monetario internazionale ha raccomandato alla Fed di considerare un ulteriore allentamento della politica monetaria, visto che al momento non sembrano esserci particolari pressioni inflazionistiche.   Continua...