S&P's conferma autorizzazione Esma su rapporti rating

martedì 20 settembre 2011 13:53
 

MILANO, 20 settembre (Reuters) - L'agenzia di rating S&P's ha avuto conferma dall'Esma del fatto che può continuare a pubblicare le sue opinioni sui rating.

"L'Esma ci ha confermato che possiamo continuare ad operare normalmente con le nostre attività, compresa la pubblicazione delle opinioni di rating, mentre il processo di registrazione ai fini della regolamentazione europea è tuttora in corso", precisa Standard & Poor's in una nota.

L'Esma è l'autorità di controllo europea.

L'agenzia di rating risponde così alle associazioni dei consumatori Abusdef e Federconsumatori che stamane in un comunicato congiunto hanno detto che intendono citare Standard and Poor's in sede civile "per i danni, da accertare, che saranno causati a risparmiatori, azionisti, famiglie, pmi e ai possessori di titoli di Stato italiani", dopo la decisione di tagliare il rating dell'Italia. Le due associazioni affermano che la "cricca del rating" in cui inseriscono S&P's e Moody's, "opera nella illegalità, visto che è priva della licenza dell'Esma" e "vuole portare l'Europa e l'euro al crac con pagelle a orologeria non richieste".

Adusbef e Federconsumatori hanno ricordato nel comunicato che S&P's e Moody's sono state già poste sotto inchiesta dalla Procura di Trani per "le anomale oscillazioni di borsa che si sono verificate nel 2010 e nel 2011 con sei indagati, tutti esponenti delle stesse agenzie coinvolte", dopo esposti presentati proprio dalle due associazioni. Le associzioni lanciano poi un appello ai governi europei e alla politica italiana chiedendo di associarsi alla class action contro Standard & Poor's.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia