Btp in calo su downgrade S&P, spread sfiora 400 pb poi frena

martedì 20 settembre 2011 12:35
 

 MILANO, 20 settembre (Reuters) - Il taglio del rating
italiano da parte di S&P pesa sui Btp, con lo spread su Bund che
- in un contesto di persistente incertezza riguardo l'evoluzione
della crisi debitoria europea - è tornato a sfiorare nelle prime
ore della mattinata i 400 punti base .	
 Il taglio di S&P, a A da A+ con outlook negativo, segue di
pochi giorni l'annuncio di Moody's che si è data un altro mese
per prendere una decisione sull'eventuale downgrade italiano.	
 "E' chiaro a tutti che il rating italiano era in qualche
modo sotto pressione. Ma almeno Moody's ha ritenuto di non
essere ancora pronta a tagliare l'Italia, quindi i tempi sono
stati un po' una sorpresa. S&P è stata piuttosto aggressiva
sull'Italia" commenta lo strategist di Commerzbank Rainer
Guntermann. "Questo ci ricorda anche che ci saranno pressioni al
ribasso anche sui rating di altri paesi".	
 A fine mattinata lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali, su piattaforma Tradeweb , tratta in
area 386 punti base, sei in più di ieri pomeriggio.	
 "Il taglio di S&P era francamente inatteso e visti anche le
dichiarazioni piuttosto pesanti dell'agenzia sull'Italia, la
reazione non è stata affatto malvagia" commenta un trader da
Milano. "Teniamo presente che col taglio di rating qualche fondo
è stato obbligato a vendere, quindi al netto di ciò la flessione
non è pesante".	
 Nelle primissime battute della seduta lo spread era salito
fino a quota 399 per poi frenare fino a un minimo di 384 pb.	
 Anche stamattina, secondo gli operatori, le banche centrali
della zona euro hanno proceduto ad acquisti di titoli di Stato
italiani, sul tratto 5-10 anni della curva, per importi tuttavia
definiti "marginali".	
 "Non c'è quella tendenza all'appiattimento della curva che
si dovrebbe vedere con un taglio di rating e tutto sommato è un
altro segnale incoraggiante" prosegue il trader.	
 Sul fronte greco resta alta la tensione riguardo il
pagamento della prossima tranche di aiuti al paese, al momento
non ancora sbloccata dalla 'troika' di Ue, Bce e Fmi, che
continua la sua ispezione ad Atene, con la probabile richiesta
al governo di nuove misure di austerità.	
 Intanto però, secondo quanto confermato da fonti
governative, Atene ha pagato i 769 milioni di euro di cedole
previsti per oggi, una scadenza che nelle ultime ore aveva
contribuito ad aggiungere un'ulteriore dose di tensione sul
mercato .	
 Nessuna sorpresa neanche sul fronte delle aste con Grecia e
Spagna che hanno sostanzialmente passato l'appuntamento.	
 Atene ha collocato 1,626 miliarid di bond trimestrali, con
tasso in lieve rialzo al 4,56% , mentre Madrid ha
assegnato quasi 4,46 miliardi a 12 e 18 mesi. I rendimenti sono
aumentati su entrambe le scadenze, rispettivamente al 3,591% dal
3,335% e al 3,807% dal 3,592% . 	
      	
=========================== 12,30 ============================= 
  	
FUTURES EURIBOR             98,830  (+0,015)        	
FUTURES BUND DICEMBRE     137,38   (-0,05)        	
FUTURES BTP DICEMBRE       99,40   (-0,45)        	
BTP 2 ANNI  (NOV 13) *    95,727  (-0,119)   4,444%   	
BTP 10 ANNI (SET 21) *   93,780  (-0,447)   5,650%   	
BTP 30 ANNI (SET 40) *   81,162  (-0,298)   6,547%  	
	
* Da schermi Reuters in assenza scambi su Mts	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 
	
TREASURY/BUND 10 ANNI          19                17     
 	
BTP/BUND 2 ANNI               397               393     	
BTP/BUND 10 ANNI              385               379     
 	
livelli minimi/massimi            382,7-400,0       375,2-385,3 
 	
BTP/BUND 10 ANNI      386               380     	
livelli minimo/massimo            383,9-398,5       377,0-386,3 	
BTP/BUND 30 ANNI              388               384     
 	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                   --              122,1    
 	
SPREAD BTP 10/30                       --               88,3    	
=============================================================  	
	
 (Giulio Piovaccari)