Italia e Spagna alla base di effetto domino default - studio

lunedì 19 settembre 2011 17:53
 

LONDRA, 19 settembre (Reuters) - Il default di paesi della zona euro come Italia e Spagna triplicherebbe le possibilità che la Francia diventi a sua volta inadempiente fino ad almeno il 50%.

E' quanto mostra uno studio basato sui prezzi dei credit default swap (Cds).

Questa conclusione, che deriva da un modello di Fathom Consulting che mostra come le possibilità di fare default di un paese cambierebbe se un altro paese fosse incapace di pagare i propri debiti, illustra quanto alte sono le poste in gioco nella battaglia dei paesi della zona euro per fermare il diffondersi della crisi.

La probabilità di default della Francia, la seconda economia della zona euro, aumenterebbe al 48% dal 15% nel caso Italia o Spagna non fossero più in grado di ripagare i propri debiti, secondo quanto emerge dal modello.

I titoli delle banche francesi hanno infatti sofferto nelle ultime settimane, a causa dei timori dei mercati per la forte esposizione verso l'Italia. Gli ultimi dati della Banca dei Regolamenti Internazionali mostra che gli istituti d'oltralpe hanno oltre 400 miliardi di euro di debito privato, pubblico e bancario italiano.

Al contrario, il default della Grecia aumenterebbe solo del 3% le possibilità di andare in default di Italia, Spagna o Francia.

"La probabilità che Francia e Italia vadano in default sulla scia di un default della Grecia non è tanto più alta che la probablità che avrebbero senza questa condizione e questo perchè gli spread dei loro Cds non sono così strettamente collegati con quelli della Grecia", spiega Yiannis Koutelidakis, economista di Fathom Consulting.   Continua...