Italia, misure in manovra positive per cartolarizzazioni-Moody's

lunedì 19 settembre 2011 13:25
 

MILANO, 19 settembre (Reuters) - Tra le misure approvate dal parlamento italiano nell'ambiuto della manovra, quella che "sorprendentemente" abolirà la sovrattassa del 20% sui proventi delle cartolarizzazioni che vanno ad ammortamento nei primi 18 mesi di vita del titolo, potrebbe avere un impatto di credito positivo sul segmento stesso.

È quanto scrive, nell'ambito della nota settimanale, l'agenzia di rating Moody's, che spiega come l'abolizione della sovrattassa elimini il 'carry negativo' finora associato a tali operazioni.

La legislazione pre-manovra, ricorda Moody's, imponeva una sovrattassa del 20% a chi utilizza i proventi di una cartolarizzazione per ammortizzarne il valore nei primi 18 mesi di vita, elemento che in pratica obbliga gli emittenti ad accumulare in conti separati gli incassi ricevuti in tale periodo, detto di 'lock-up'.

La differenza tra rendimento pagato dagli emittenti agli investitori e rendimento che normalmente è possibile ottenere dall'investimento dei fondi accantonati durante i 18 mesi crea di fatto un carry negativo per l'emittente, ovvero un costo che l'agenzia di rating stima in 200-250 punti base l'anno. Inefficienza che viene eliminata con la rimozione della sovrattassa.

Secondo Moody's, nel caso di una cartolarizzazione basata su un portafoglio standard di mutui immobiliari, il risparmio potrebbe essere stimato, in valore attualizzato, in un 0,3%-0,4% del valore a bilancio; con cartolarizzazioni basate sui prestiti alle piccole e medie imprese, il risparmio sarebbe superiore allo 0,5%, in quanto la loro durata generalmente più breve impone l'accumulazione di una quota maggiore del sottostante durante il periodo di 'lock-up'.

La misura entrerà in vigore dal primno gennaio 2012 e - scrive Moody's - dal fisco italiano arriveranno probabilmente chiarimenti sul trattamento delle cartolarizzazioni emesse prima del dicembre 2011, il cui periodo di lock-up scade nel 2012.

(Giulio Piovaccari)