Milano, "Indignati" occupano uffici S&P's, domani Piazza Affari

venerdì 16 settembre 2011 18:48
 

MILANO, 16 settembre (Reuters) - Il movimento degli "Indignati" oggi a Milano ha occupato gli uffici dell'agenzia di rating Standard&Poor's, e annuncia per domani l'occupazione di Piazza Affari, come si legge in una nota.

"Oggi siamo andati alla sede della Standard&Poor's, una delle tre agenzie di rating che ogni giorno a tavolino classificano a destra e a manca, valutano il debito degli Stati, intervengono per suggerire ulteriori tagli nelle manovre finanziarie: i loro giudizi hanno determinato il crollo dell'economia greca e scatenano le altalene delle borse", si legge in una nota diffusa dagli Antagonisti.

"Diamo appuntamento a tutti domani, il 17 settembre: giornata di mobilitazione internazionale contro le banche, in oltre 20 città ci saranno piazze occupate e manifestazioni, anche noi saremo in Piazza Affari dalle 10 per dare vita ad un'altra giornata dell'indignazione con momenti culturali e di discussioni e non solo, non siamo più disposti a pagare il debito, il prezzo di questa crisi, della manovra dei tagli ai servizi e al welfare".

Gli Indignati hanno esposto diversi striscioni nel corso dell'occupazione di S&P's, con slogan come "You are the Pigs, You are the Junk", "Not our debt, drop the debt.

(Redazione General News Roma +3906 85224380, fax +3906 8540860, Reutersitaly@thomsonreuters.com) -- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia