Btp in rialzo, slancio su Bce nonostante dati Usa

giovedì 15 settembre 2011 17:35
 

 MILANO, 15 settembre (Reuters) - Il secondario italiano
archivia la seduta con un andamento positivo e uno spread
ridotto rispetto ai livelli dei giorni scorsi, sostenuto nel
pomeriggio anche dall'annuncio della Bce sulle aste in dollari
che ha dato slancio alle borse.	
 Il differenziale Italia/Germania, dopo un minimo a 356,4
punti base, ha però marginalmente recuperato, così come le borse
hanno ridotto il rialzo, per via, a dire dei trader, dei
deludenti dati Usa. 	
 "I dati Usa sono risultati peggiori delle attese, questo ha
ridato un po' di stimolo al Bund rispetto ai minimi, ma lo
spread resta molto contenuto rispetto ai giorni scorsi, e sul
mercato, sollecitato nel pomeriggio dall'annuncio della Bce,
permane ancora anche la scia dell'ottimismo relativo alla
Grecia" dice un trader.	
 La Bce ha annunciato nel pomeriggio che nel quarto trimestre
reintrodurrà le operazioni di finanziamento in dollari a tre
mesi . Dopo l'annuncio, il Bund è sceso di 175
punti base rispetto alla precedente chiusura, a un minimo di
135,12.	
 A stimolare il mercato del debito delle periferie anche il
superamento della fase di intensa attività sul primario e 
segnali di una maggiore volontà dei leader europei di risolvere
la crisi greca. I capi di governo di Francia e Germania,
Nicholas Sarkozy e Angela Merkel, hanno emesso una nota
congiunta a seguito della conference call cui ha partecipato il
premier greco George Papandreou, sollecitando Atene ad attuare
il programma di riforme e raggiungere i target stabiliti dal
secondo accordo di salvataggio del 21 luglio. 	
 "In prospettiva però vedo il permanere delle incertezze per
i prossimi mesi, e quindi una certa conseguente volatilità del
mercato. Sull'Italia in particolare, la comunicazione relativa
alla manovra poteva essere certamente gestita meglio, ma almeno
nel breve potremmo vedere una certa tranquillità" dice ancora il
trader. "L'idea è però che il mercato dipenda ancora troppo
dagli acquisti Bce, anche se oggi non se ne sono visti".	
  Sul primario si sono tenute oggi le aste spagnole, che
hanno registrato una buona domanda, e quelle francesi. Il Tesoro
spagnolo ha collocato 3,95 miliardi di euro su tre scadenze:
luglio 2019, aprile 2020, ottobre 2020 . La
Francia ha invece collocato 8,49 miliardi di Btan 2013, 2014,
2016 e 1,287 miliardi 2019 e 2022
 . 	
	
 =========================== 17,30 ============================ 
 	
FUTURES EURIBOR             98,465  (-0,01)    	
FUTURES BUND DICEMBRE     135,94   (-0,93)    	
FUTURES BTP DICEMBRE       99,80   (+0,05)    	
BTP 2 ANNI  (NOV 13) *    95,46   (+0,11)    4,573%   	
BTP 10 ANNI (SET 21)    94,50   (+0,24)    5,549%   	
BTP 30 ANNI (SET 40) *   80,35   (+0,69)    6,623%  	
* da schermi Reuters in assenza scambi su Mts  	
========================  SPREAD (PB)========================== 
 	
                                          ULTIMA CHIUSURA    	
TREASURY/BUND 10 ANNI          15                15    	
BTP/BUND 2 ANNI               397               408    	
BTP/BUND 10 ANNI              367               372    	
livelli minimi/massimi            354,6-372,7       371,4-393,8 
 	
BTP/BUND 10 ANNI      367               373     	
livelli minimo/massimo            356,4-373,7       373,1-393,4 
 	
BTP/BUND 30 ANNI              378               392    	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                   --               100,4   
 	
SPREAD BTP 10/30                       --                --     	
=============================================================   	
	
  	
	
 (Reporting By Irene Chiappisi)