Bce, cruciale nuova rete salvataggio per acquisti bond - Nowotny

giovedì 15 settembre 2011 14:12
 

VIENNA, 15 settembre (Reuters) - L'istituto centrale di Francoforte dovrà rivalutare il proprio programma di acquisto di governativi della zona euro sul mercato secondario in caso i paesi dell'unione monetaria non rafforzino la rete di salvataggio a favore dei membri più deboli.

Lo dice governatore della banca centrale austriaca e consigliere Bce Ewald Nowotny in un'intervista a un'emittente radiofonica locale in cui si dice preoccupato dei più recenti sviluppi relativi al via libera al rafforzamento del fondo salva stati Efsf.

Proprio il parlamento austriaco ha fatto ieri slittare il voto sull'incremento dell'ammontare e sulle nuove facoltà dello European Financial Stability Facility.

"Siamo in una situazione radicalmente nuova" se non si arriva a un accordo sulla rete di salvataggio, sostiene il banchiere centrale austriaco, secondo cui questo potrebbe avere un impatto sul programma temporaneo di acquisto bond targato Bce.

"In mancanza di una rete di salvataggio funzionante viene meno il secondo pilone del ponte e questo potrebbe portarci a ripensare completamente la nostra strategia" avverte.