Irlanda utilizzerà emissione sindacata per ritorno a mercato

venerdì 9 settembre 2011 17:32
 

DUBLINO, 9 settembre (Reuters) - L'Irlanda probabilmente utilizzerà un'emissione sindacata per il suo ritorno sui mercati dei capitali a lungo termine.

Lo ha detto oggi il capo dell'agenzia per il debito irlandese. "Potrebbe non essere un semplice ritorno, probabilmente non si utilizzerà il metodo dell'asta. Utilizzeremo invece probabilmente un'operazione sindacata con la quale i termini si indicano in anticipo" ha detto John Corrigan a un comitato parlamentare precisando che non è possibile dire quando l'Irlanda lo farà.

"Non c'è una scatola con un piano segreto con tassi e aste, bisogna vedere le circostanze di mercato", ha detto Corrigan.

Per l'Irlanda potrebbero essere necessari fondi fino a 15 miliardi di euro entro la fine del 2013, ha detto ancora Corrigan. E quando gli è stato chiesto se l'Irlanda potrebbe aver bisogno di molto di più in vista del rimborso di bond nei primi mesi del 2014, Corrigan ha detto che è "si è nella zona giusta' ma sul limite superiore del range. La riduzione del tasso di interesse per l'Irlanda da parte dell'Unione europea - ha aggiunto - fara' risparmiare al Paese circa 830 milioni di euro nel 2012 e 1,1 miliardi per gli anni successivi, ma ha aggiunto che i dettagli non sono ancora stati risolti.