Btp deboli,spread sfiora 360 pb,pesano prospettive macro,Grecia

venerdì 9 settembre 2011 13:28
 

 MILANO, 9 settembre (Reuters) - Dopo il rimbalzo di ieri,
tornano le vendite sull'obbligazionario italiano, sempre
sostenuto dalle banche centrali ma appesantito dalla revisione
al ribasso delle prospettive di crescita della zona euro da
parte della Bce.	
 A un quadro macro poco incoraggiante, si accompagnano
rinnovati timori di un'accelerazione della crisi debitoria dei
paesi periferici. Entrambi i fattori hanno portato ai minimi i
rendimenti del Bund, penalizzando la carta 'non core'.	
 "Non ci sono grossi scambi oggi sui Btp, è soprattutto il
Bund a correre, in un contesto decisamente sfavorevole al
rischio che certo non spinge a comprare Italia" spiega un trader
da Milano. 	
 Poco prima delle 13,00 il differenziale di rendimento tra
Btp e Bund a 10 anni quota a 359 punti base dai 341 delle
chiusura di ieri mentre il decennale italiano
tratta in area 5,37% dal 5,28% di ieri sera .
L'ormai consueto intervento della Bce, sul finire della
mattinata ha sortito effetti limitati, facendo calare brevemente
lo spread a 356 punti base e il rendimento al 5,35%. 	
 Di contro, il tasso del decennale tedesco è sceso fino
all'1,783% per poi risalire lievemente al 1,789%. .	
 	
 PESANO QUADRO MACRO E TIMORI GRECIA 	
 Le prospettive di una nuova recessione globale, che ha
portato la Bce ad abbandonare l'idea di un terzo rialzo del
costo del denaro entro la fine dell'anno, sono al centro della
preoccupazione del mercato. 	
Il peggioramento delle previsioni macroeconomiche, messo in
evidenza dai tecnici di Francoforte, arriva dopo l'analogo
allarme della Fed, che ha portato alcuni analisti a ipotizzare
nuove misure di allentamento monterario. Sui tempi, però al
momento, non c'è alcuna certezza. 	
 Per quanto riguarda specificatamente l'Italia, questa
mattina l'Istat ha confermato la crescita del secondo trimestre
italiano, al tasso congiunturale dello 0,3% e al ritmo annuo
dello 0,8%. Tenendo conto della congiuntura internazionale e
degli effetti 'restrittivi' della manovra appena varata,
peggiorano così le già poco incoraggianti prospettive per la
seconda parte dell'anno. 	
 E proprio intorno al tema della crescita ruoterà il vertice
dei ministri finanziari e di banchieri centrali del gruppo del
G7, che si riuniranno oggi a Marsiglia.    	
 Ad acuire, inoltre, le pressioni sui debiti periferici, è
ancora una volta la situazione della Grecia. Entro oggi,
infatti,  i creditori privati dovranno comunicare la loro
adesione al piano di swap dei titoli previsto dal secondo
pacchetto di salvataggio per Atene. 	
 I funzionari greci si aspettano una domande del 70% ma la
Grecia ha minacciato di cancellare l'accordo se non verrà
raggiunta la quota del 90%. I credit default swap della Grecia a
5 anni sono così schizzati in mattinata a 3000 punti base, con
un rialzo di 280 punti base in seduta.	
 	
 ATTESA PER ASTE DELLA PROSSIMA SETTIMANA	
 Intanto si avvicina l'appuntamento con una settimana calda
sul fronte delle aste. Lunedì infatti Il tesoro italiano 
offrirà 11,5 miliardi di Bot a 3 e a 12 mesi, mentre ieri sera
sono stati comunicati i quantitativi delle aste a medio lungo di
giovedì, quando verranno messi sul piatto fino a 7 miliardi di
debito. Tra i titoli spicca il nuovo Btp a 5 anni, il settembre
2016, di cui verranno offerti tra i 3 e i 4 miliardi, con cedola
4,75% dal precedente 3,75% 	
 "E' una quantità in linea con le nostra attese, così come ci
attendevamo la scelta del Tesoro di escludere dall'asta i titoli
del comparto 15-30 anni, sostituendola con titoli off-the run
con scadenza tra il 2018-2020, un'area salvaguardata dalla Bce"
spiega Alessandro Giansanti strategist di Ing.	
=========================== 12,45 ============================ 	
FUTURES EURIBOR             98,545  (+0,02)	
	
FUTURES BUND DICEMBRE     137,34   (+0,89)	
	
FUTURES BTP DICEMBRE      101,70   (-0,75)	
	
BTP 2 ANNI  (GIU 13) *    96,21   (-0,29)   4,165%	
	
BTP 10 ANNI (SET 21)    96,05   (-0,99)   5,333%	
	
BTP 30 ANNI (SET 40) *   82,67   (+0,83)   6,437%	
* Quotazioni Reuters in mancanza di scambi su Mts. 	
========================  SPREAD (PB)==========================	
	
                                          ULTIMA CHIUSURA	
	
TREASURY/BUND 10 ANNI          18               -15	
	
BTP/BUND 2 ANNI               373               362	
	
BTP/BUND 10 ANNI              355               339	
	
livelli minimi/massimi            348,4-355,8       327,5-344,4	
	
BTP/BUND 10 ANNI      359              342,0	
	
livelli minimo/massimo            352,1-359,7       336,7-348,2	
	
BTP/BUND 30 ANNI              363              350	
	
SPREAD BTP 2/10 ANNI                  -----            120,4	
	
SPREAD BTP 10/30                      ------           -----	
	
=============================================================	
	
 (Elvira Pollina)