RPT - MONETARIO - Cosa succede oggi venerdì 9 settembre

venerdì 9 settembre 2011 10:35
 

(corregge refuso in quotazione di chiusura euro/dollaro ieri a New York)

* Il giorno dopo Trichet, l'attenzione è sull'incontro ministri delle Finanze e banchieri centrali del gruppo dei Sette che si incontreranno a Marsiglia. Per l'Italia partecipano Tremonti e Draghi. In agenda le precarie condizioni dell'economia mondiale e i passi avanti da compiere nella regolamentazione del settore finanziario. Rimane incertezza invece sulla possibilità che i Sette deliberino azioni coordinata per calmare i mercati.

Le delegazioni cercheranno di enfatizzare la determinazione con cui intendono tutelare la fragile ripresa globale ed eviteranno di indicare una ricetta uguale per tutti, riferiscon fonti del G7.

Ieri Trichet, dopo che il board della Bce ha annunciato tassi invariati, ha preso atto del rallentamento della zona euro e ha sollecitato i governi a essere pronti ad altre misure di risanamento. Ieri sera Mario Draghi, governatore della Banca d'Italia e prossimo presidente Bce, ha avuto un colloquio con il premier Berlusconi.

* Dal lato macro, l'Istat renderà nota la lettura finale del Pil del secondo trimestre. L'attesa è per una crescita dello 0,3% su trimestre e dello 0,8% su anno. Ieri l'Ocse ha detto di aspettarsi una crescita piatta in Italia nella seconda metà del 2011, con rischi al ribasso. Una fonte del governo aveva detto questa settimana che "sarà molto difficile" che la crescita raggiunga l'1% nel 2011 e nel 2012. Ieri Trichet, riferendosi all'Italia, ha detto che il governo ha preso degli impegni e che, dopo qualche esitazione, ora si vedono decisioni.

* Negli Stati Uniti l'attenzione è per l'intervento oggi di Obama nel Richmont dopo che ieri sera ha presentato al Congresso il suo pacchetto di stimolo all'economia da 450 miliardi, che prevede sgravi fiscali a famiglie e piccole imprese e la creazione di nuovi posti di lavoro.

Sempre negli Usa, oggi a Washington la commissione servizi finanziaria della Casa Bianca esaminerà l'esposizione delle banche americane verso il debito della zona euro (16,00)

Ieri anche Bernanke ha detto che farà tutto il possibile per per irrobustire l'economia   Continua...