Btp,continuano acquisti periferici,spread tocca 96 pb,visto a 85

martedì 5 maggio 2009 13:12
 

 MILANO, 5 maggio (Reuters) - Il vento a favore dei Btp
continua a soffiare con vigore, cosicchè il differenziale di
rendimento continua a ridursi tanto da aggiornare i minimi dal
17 novembre scorso a 96 punti base.
 "Ci troviamo nel bel mezzo di crociera con vento di bolina,
forte e regolare, e non si vedono perturbazioni all'orizzonte"
dice un dealer a Londra. 
 Lo spread di rendimento tra il Btp marzo 2019 e il Bund
gennaio 2019 ha stretto stamane fino a 96 punti base, il livello
più basso dopo i 94 pb del 17 novembre scorso.
 Giovedì, prima del lungo week-end, lo spread aveva chiuso a
109 pb con un minimo di seduta a 107 pb, mentre ieri ha chiuso a
100 pb. Lo scorso 30 marzo si era allargato fino a 142 pb.
 "Mi aspetto che il restringimento continuerà nelle prossime
due settimane, fino ad avvicinarsi al livello di 85 punti base"
dice David Keeble, strategist per i Btp di Calyon a Londra.
 Il mood del mercato in generale segue uno schema già noto:
il clima più sereno che si respira ha dato fiato alle borse e
fatto stringere gli indici iTraxx Crossover, per cui gli
investitori escono dal mercato dei bund tanto sicuri quanto poco
profittevoli e si spostano su più appetibile titoli dei paesi
periferici.
 Lo stesso andamento infatti si nota complessivamente anche
sui mercati degli altri stati periferici. Lo spread della Grecia
per esempio, che quota stamane 103 pb, si è mosso della stessa
misura dell'Italia, dicono i dealer.
 Ne hanno beneficiato anche i Cds sull'Italia. Il Credit
default swap a 5 anni, che fa da riferimento, quota oggi attorno
a 105 pb, un nuovo minimo dal novembre scorso e ben lontano dai
circa 200 punti base dello scorso inverno.
 Le prossime due settimane per altro si prospettano pesanti
nel resto d'Europa dal lato dell'offerta di titoli di stato.
"L'Italia invece si trova nell'interregno tra le due tornate
d'asta e anche questo potrebbe favorire lo spread" aggiunge
Keeble.
 Oggi verrà reso noto il risultato dei titoli tedeschi Bobl,
ma c'è attesa anche per titoli austriaci, francesi, inglesi,
spagnoli, e agli oltre circa 70 mld di dollari di titoli Usa. 
 
========================== ORE 12,50 ===========================
                                  PREZZI  VAR.   RENDIMENTO
 FUTURES BUND GIUGNO FGBLc1       122,014 (+0,12)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,14  (+0,07)     1,777%
 BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   102,64  (+0,26)     4,212%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    99,22  (+0,31)     5,114% 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                           CHIUSURA IERI
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      5                   6 
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     43                  45 
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     97 *               100 
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    121                 113 
 BTP 2/10 ANNI                      243,5               242,7 
 BTP 10/30 ANNI                      90,2                88,9 
 ============================================================= 
  
 * Toccato in seduta 96 pb, livello più basso dopo i 94 pb
del 17 novembre scorso.