5 marzo 2009 / 13:22 / 8 anni fa

PUNTO 2 - BoE taglia tassi a 0,5%, acquisti asset per 75 mld

(aggiunge in coda dettagli su prima asta di buyback)

LONDRA, 5 marzo (Reuters) - In linea con le aspettative di mercato e analisti, la Banca d'Inghilterra ha annunciato un taglio dei tassi di riferimento da 50 punti base, portandoli al nuovo minimo storico di 0,5% dal precedente 1,0%.

La decisione è in linea con la maggior parte delle previsioni: in occasione dell'ultimo sondaggio Reuters pubblicato giovedì scorso avevano previsto una mossa espansiva sui tassi 54 dei 62 economisti interpellati, in rialzo rispetto a 46 la settimana precedente.

Nel comunicato che accompagna la decisione sui tassi l'istituto centrale annuncia inoltre un programma di acquisto di asset dell'importo di 75 miliardi di sterline, osservando che il basso livello dei tassi potrebbe avere un effetto controproducente su alcuni mercati e che la stessa decisione odierna potrebbe avere pericolose ricadute sull'inflazione.

L'istituto centrale procederà ad acquisti di titoli del Tesoro convenzionali a medio e lungo termine sul mercato secondario. La maggioranza degli investimenti nei prossimi tre mesi sarà costituita da Gilt.

Il comitato per la politica monetaria monitorerà l'efficacia degli acquisti di asset nel corso delle prossime riunioni.

Il governatore della Banca di Inghilterra Mervyn King ha chiesto al governo inglese un budget di 150 miliardi di sterline per l'acquisto di asset, spiegando in una lettera indirizzata al ministro delle Finanze Alistair Darling che il programma non dovrebbe influire sull'emissione di titoli di Stato britannici.

Un'affermazione alla quale il ministro si è affrettato a rispondere via lettera, assicurando al governatore che il piano governativo di emissioni per l'anno finanziario - che dovrebbe avere un valore record di 146 miliardi di sterline - non subirà variazioni.

Secondo un portavoce del ministero del Tesoro, Darling ha dato alla Banca di Inghilterra un limite totale di 150 miliardi per l'acquisto di asset a sostegno di una politica di 'allentamento quantitativo', in cui rientrano anche i 50 miliardi destinati in precedenza alla Boe proprio a questo fine.

L'istituto centrale britannico ha annunciato che acqusterà 2 miliardi di sterline in gilt nella sua prima 'reverse auction' in agenda l'11 marzo, con un range di titoli che non disturbi il mercato.

Si tratta del gilt 2014 cedola 5%, il gilt 2015 4,75%, il 2015 8%, il 2016 4%, il gilt 2017 8,75% e il 2018 cedola 5%.

Per leggere la notizia in inglese cliccare su [ID:nLAH002578].

Sulla scia del taglio della Banca centrale britannica i prezzi dei Gilt sono risaliti, con il futures a giugno in rally di oltre 2,5 punti pieni, mentre la sterlina ha esteso le perdite contro il dollaro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below