Crisi, governo guarda a Cdp per pagamenti Pa a imprese - Scajola

venerdì 5 dicembre 2008 12:36
 

NAPOLI, 5 dicembre (Reuters) - Il governo guarda alla Cassa depositi e prestiti (Cdp) come a un garante di ultima istanza per velocizzare i pagamenti della pubblica amministrazione alle imprese.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola in un video messaggio al forum di Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) sulle piccole e medie imprese a Napoli.

La proposta di coinvolgere la Cdp per velocizzare il rimborso dei crediti alle imprese, quantificati in circa 70 miliardi, è stata formulata dalla presidente degli industriali Emma Marcegaglia.

"Stiamo per migliorare la trasparenza e la tempistica dei pagamenti della pubblica amministrazione individuando garanti di ultima istanza cui le imprese potranno rivolgersi e stiamo pensando alla Cassa depositi e prestiti", ha detto Scajola.

Il ministro ha poi spiegato che il governo punta a utilizzare i fondi europei per finanziare le infrastrutture.

"Complessivamente stiamo riprogrammando con il consenso dell'Europa 112 miliardi di euro da fondi Fas e risorse comunitarie che saranno destinati per l'85% a beneficio del Mezzogiorno. Con l'uso mirato di queste risorse contiamo di ridurre significativamente il gap infrastrutturlae del Mezzogiorno", ha detto Scajola.