Bce taglia tassi di mezzo punto a minimo storico 1,50%

giovedì 5 marzo 2009 13:48
 

FRANCOFORTE, 5 marzo (Reuters) - In linea alle attese di mercato e analisti, al termine del consiglio mensile di politica monetaria la Banca centrale europea ha varato una nuova riduzione del tasso di riferimento, abbassandolo di mezzo punto al nuovo minimo storico dell'1,5%.

Il tasso sui prestiti marginali passa in parallelo a 2,5% da 3%, mentre quello sui depositi scende a 0,5% dal precedente 1%.

Ampiamente atteso il nuovo intervento espansivo sui tassi, anche perché anticipato già a gennaio dallo stesso presidente Bce. Pubblicato la scorsa settimana, l'ultimo sondaggio Reuters mostra tutti e 78 gli analisti interpellati scommettere su un nuovo intervento espansivo, con ben 76 concordi su un taglio di mezzo punto percentuale.

I due restanti si sono espressi per una riduzione rispettivamente di 25 punti base e di 75 punti base.

Gli analisti vedono inoltre una possibilità intorno al 40% che Francoforte possa iniziare ad acquistare asset o 'commercial paper' sulla scia di Federal Reserve e Banca di Inghilterra.

La decisione della Bce sui tassi segue quella della banca centrale britannica, che ha tagliato il tasso di riferimento di 50 punti base portandolo al minimo storico di 0,5%.

Alle 14,30 il presidente Jean-Claude Trichet terrà la consueta conferenza stampa, occasione in cui verranno presentate anche le nuove previsioni macro trimestrali dello staff.