Azione stato assicuri ripresa paesi emergenti Europa - Fmi Belka

lunedì 5 ottobre 2009 09:08
 

BUDAPEST, 5 ottobre (Reuters) - Le economie emergenti europee hanno bisogno di misure a sostegno dei sistemi bancari e devono garantire politiche fiscali adeguate. Altrimenti il rischio è quello di ignorare la ripresa economica che si sta iniziando a intravedere in altri paesi.

A sostenerlo è Marek Belka, direttore del dipartimento europeo dell'International Monetary Fund, in un articolo inviato a agenzie di stampa e quotidiani.

"Sostenere la ripresa nei mercati emergenti dipenderà dall'azione dei governi", ha detto Belka, riferendosi ai paesi duramente colpiti dal rallentamento dei capitali in entrata e dalla crisi del credito.

Serve una maggiore azione governativa da parte degli stati europei emergenti altrimenti i premi al rischio resteranno alti, danneggiando la crescita, sostiene Belka.

I paesi emergenti europei dovrebbero mettere in atto azioni immediate per tamponare i buchi nel sistema bancario e dovrebbero intraprendere politiche per assicurare una sostenibilità fiscale nel lungo termine, riducendo la dipendenza dai capitali stranieri, ha sostenuto, aggiungendo che paesi come Ungheria, Polonia e Romania hanno già avviato il processo di fissare obiettivi realizzabili di bilancio nel medio termine.