5 marzo 2009 / 10:17 / 9 anni fa

RPT - FACTBOX - Cosa si intende per allentamento quantitativo ?

5 marzo (Reuters) - Gli istituti centrali in molte delle principali aree economiche mondiali stanno valutando di far ricorso a strumenti non-convenzionali come il cosiddetto ‘allentamento quantitativo’ al fine di garantire il flusso dei crediti una volta esaurito il margine di manovra della leva dei tassi ormai prossimi allo zero.

In attesa del duplice verdetto di politica monetaria in arrivo da Banca d‘Inghilterra e Bce, di seguito alcuni dettagli su quanto si intende come ‘quantitative easing’.

COS’È L‘ALLENTAMENTO QUANTITATIVO ?

-- Applicata in Giappone dal 2001 al 2006, per politica di allentamento quantitativo si intende un insieme di provvedimenti mirati al rilancio della crescita economica una volta sfruttata fino in fondo la riduzione del costo del denaro.

-- Le banche centrali inondano il sistema creditizio con enormi flussi di liquidità, molto più di quanto basterebbe a mantenere i tassi ufficiali a zero o su un livello estremamente basso, in modo da sostenere il sistema finanziario e promuovere la concessione di finanziamenti. Il fenomeno avviene di solito per mezzo di massicci acquisti di asset dalle banche.

ALLENTAMENTO QUANTITATIVO PRESSO PRINCIPALI BANCHE CENTRALI

* FEDERAL RESERVE

-- Gli economisti concordano che possano essere giudicati una forma di ‘quantitative easing’ i vari programmi messi a punto dalla banca centrale per stimolare la circolazione del credito attraverso l‘innalzamento delle poste in bilancio a oltre 2.000 miliardi di dollari.

-- Martedì 3 marzo Fed ha annunciato i dettagli della nuova iniziativa ‘Talf’ (term asset-backed securities loan facility), un programma da 200 miliardi che prevede concessioni di finanziamenti garantiti da crediti a studenti, auto, carte di credito e prestiti alle imprese. Il programma potrebbe essere ampliato a 1.000 miliardi ed essere esteso a mutui problematici e titoli di debito bancari.

-- Fed sta procedendo ad acquisti di ‘commercial paper’ denominata in dollari, a scadenza trimestrale e rating elevato, attraverso una speciale società veicolo che sarà operativa fino al 30 ottobre.

-- A gennaio la banca centrale Usa ha inaugurato un programma per l‘acquisto diretto di fino a 100 miliardi in titoli delle ‘government sponsored enterprise’ legate all‘erogazione di mutui (Fannie Mae, Freddie Mac e Federal Home Loan Banks) e 500 miliardi in titoli garantiti da mutui Fannie Mae, Freddie Mac and Ginnie Mae.

* BANCA CENTRALE EUROPEA

-- Diversi consiglieri hanno annunciato di valutare tutte le possibili opzioni al fine di estendere ulteriormente la gamma degli strumenti a disposizione, mettendo però in chiaro che Francoforte non ha ancora adottato alcuna decisione.

-- Gli analisti interpellati da Reuters vedono una chance intorno al 40% che l‘istituto centrali cominci ad adottare nei prossimi mesi misure che rientrano nella definizione di allentamento quantitativo.

* BANCA DEL GIAPPONE

-- L‘istituto centrale non ha escluso un ritorno al sistema dell‘allentamento quantitativo, per quanto l‘ipotesi vengo al momento definita poco probabile o almeno non necessaria.

-- Per quanto non consideri un vero e proprio ‘quantitative easing’, la banca centrale acquisterà fina a mille miliardi di yen di emissioni corporate in scadenza entro un anno.

-- Un secondo programma di riacquisto riguarda fino a un miliardo di yen di titoli azionari in portafoglio alle banche, che verranno rivendute tra aprile 2012 a settembre 2017.

* BANCA D‘INGHILTERRA

-- L‘istituto centrale britannico ha chiesto al governo di dare formalmente il via a un pieno processo di ‘quantitative easing’, che prevede l‘acquisto di Gilt e altri asset commerciali utilizzando nuova moneta.

-- Il ministro delle Finanze Alistair Darling dovrebbe consentire a Banca d‘Inghilterra di acquistare 40-150 miliardi di sterline con cui iniziare a rilevare attivi

-- L‘istituto centrale procede già ad acquisti di titoli commericiali secondo un programma denominato ‘asset purchase facility’. Tale schema non ha tuttavia natura di allentamento quantitativo dal momento che è finanziato attraverso l‘emissione di titoli del Tesoro.

* ALTRE BANCHE CENTRALI

Ridotti l‘altroieri i tassi di riferimento al minimo storico di 0,5%, Banca del Canada ha annunciato che se necessario farà ricorso a misure di allentamento quantitativo.

Al fine di migliorare le condizioni dell‘economia, la Banca nazionale svizzera sta valutando misure non convenzionali come intervento sul mercato dei cambi e allentamento quantitativo.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below