Italia, su costo debito pesa anche spread Btp-Bund - Berlusconi

mercoledì 5 novembre 2008 13:39
 

RHO-PERO, 5 novembre (Reuters) - Sugli alti interessi sul debito pubblico pagati dall'Italia influisce anche il differenziale dei tassi tra titoli di stato italiani e tedeschi.

Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi in un intervento al salone del ciclo e del motociclo.

"Noi paghiamo una montagna di interessi sul debito perché oltre a essere elevatissimo c'è oltre un punto di differenza con la Germania", ha detto Berlusconi.

Con l'acuirsi della crisi finanziaria, l'altissima avversione al rischio degli investitori si è sommata ad altri fattori - tra cui la prospettiva di un aumento delle emissioni di debito e una dose di speculazione - nel determinare un violento ampliamento della forbice di tasso tra Btp e Bund. Sulla scadenza decennale lo spread è arrivato oltre 130 punti base venerdì 31 ottobre, riaffacciandosi oggi sotto quota 100.

Ieri il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha sottolineato come l'aumento del premio che i titoli di Stato italiani pagano rispetto ai corrispondenti benchmark tedeschi non si traduca automaticamente in un incremento del costo del debito italiano. Il ministro ha anche detto che gli spazi di manovra della politica economica dell'Italia sono comunque limitati dall'elevato livello del suo debito pubblico.