Btp favoriti da clima disteso, spread sotto 100 pb, Cds 97,5 pb

martedì 5 maggio 2009 18:02
 

 MILANO, 5 maggio (Reuters) - Pomeriggio di consolidamento
per il mercato obbligazionario, che non ha individuato spunti di
rilievo. Le quotazioni mostrano per i Btp ancora buoni livelli,
spread sotto i 100 pb e netto miglioramento del Cds ai minimi di
ottobre scorso.
 Gli attesi commenti di Ben Bernake "non ci hanno comunicato
novità" dicono i dealer che a questo punto sono più concentrati
su giovedì, quando sarà la volta di Trichet, atteso ridurre il
tasso di riferimento all'1% e forse allungare la durata dei
finanziamenti a 12 mesi dagli attuali 6 mesi.
 Ma già domani la seduta potrebbe mostrare spunti per via
dell'offerta di nuovi titoli tedeschi, inglesi e Usa, a cui
seguiranno le aste giovedì di Francia e Spagna. 
 "La pesantezza per quelle aste potrebbe favorire i paesi,
come l'Italia che non hanno in corso emissioni, con ulteriore
miglioramento dello spread" dice uno strategist.
 Lo spread di rendimento tra il Btp marzo 2019 e il Bund
gennaio 2019 ha stretto stamane fino a 96 punti base, il livello
più basso dopo i 94 pb del 17 novembre scorso.
 Giovedì, prima del lungo week-end, lo spread aveva chiuso a
109 pb con un minimo di seduta a 107 pb, mentre ieri ha chiuso a
100 pb. Lo scorso 30 marzo si era allargato fino a 142 pb.
 "Mi aspetto che il restringimento continuerà nelle prossime
due settimane, fino ad avvicinarsi al livello di 85 punti base"
dice David Keeble, strategist per i Btp di Calyon a Londra.
 Lo stesso andamento infatti si nota complessivamente anche
sui mercati degli altri stati periferici. Lo spread della Grecia
per esempio, che quota stamane 103 pb, si è mosso della stessa
misura dell'Italia, dicono i dealer.
 Ne hanno beneficiato anche i Cds sull'Italia. Il Credit
default swap a 5 anni, che fa da riferimento, quota stasera
97,50 da 105 pb ieri, il livello più basso dopo il 94,37 pb del
22 ottobre scorso, secono dati Markit-Reuters.
 I dealer dicono che "fino a che le borse saranno sostenute
da un mood migliorato, restearnno sostenuti anche i titoli
periferici, che offrono rendimenti appetitosi". 
 
========================== ORE 17,30 ===========================
                                  PREZZI  VAR.   RENDIMENTO
 FUTURES BUND GIUGNO FGBLc1       122,37  (+0,35)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=TT    103,15  (+0,08)     1,772%
 BTP 10 ANNI (MAR 19) IT10YT=TT   102,86  (+0,48)     4,184%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT    99,35  (+0,44)     5,105% 
 ========================= SPREAD (PB) ========================
                                           CHIUSURA IERI
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5      3                   6 
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     43                  45 
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     97 *               100 
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    112                 113 
 BTP 2/10 ANNI                      241,2               242,7 
 BTP 10/30 ANNI                      92,1                88,9 
 ============================================================= 
  
 * Toccato in seduta 96 pb, livello più basso dopo i 94 pb
del 17 novembre scorso.