Btp, spread allarga su flessione borse dopo minimi da ottobre

mercoledì 5 agosto 2009 18:01
 

 MILANO, 5 agosto (Reuters) - La correzione delle borse,
appesantite dalla debolezza di Wall Street, ha riportato gli
acquisti sul reddito fisso nella seconda parte della seduta,
alimentando però un ritracciamento dello spread Italia-Germania,
positivamente correlato all'appetito degli investitori per il
rischio.
 In seduta la forbice di tasso tra il decennale italiano e la
corrispondente scadenza della curva tedesca si è chiusa fino a
77 punti base, scavalcando i livelli toccati l'8 maggio, quando
lo spread aveva stretto fino a 78 punti base.
 L'obiettivo successivo per il differenziale di tasso
Btp/Bund sono i 73 punti base del 21 ottobre 2008.
 Dati deludenti sul settore dei servizi Usa hanno smorzato
l'appetito degli investitori per il rischio traducendosi in una
flessione degli indici azionari, un recupero del future Bund e
una risalita dello spread Italia-Germania a 80 punti base in
chiusura.
 "Stamattina sul calo del mercato (obbligazionario europeo)
si è osservata un'ottima tenuta dei Btp che poi hanno
parzialmente ritracciato nel pomeriggio", commenta un trader.
"Ora è importante vedere come chiuderanno le borse per valutare
la probabilità di qualche presa di profitto sugli spread
core-periferici".
 Lo spread Btp/Bund ha chiuso venerdì scorso a 86 punti base
e recuperato terreno in una settimana che ha visto l'indice S&P
500 .SPX riconquistare la soglia dei 1000 punti per la prima
volta in nove mesi, le materie prime accelerare spingendo il
greggio verso 72 dollari e l'oro ai massimi da due mesi.
 Con circa 800.000 lotti scambiati, volume non indifferente
per questo periodo dell'anno, il derivato sul Bund ha segnato
un'escursione notevole in seduta, toccando al ribasso 121,09 in
mattinata per poi risalire fino a 121,86.
 "Questa mattina dal punto di vista tecnico ha fatto un
brutto movimento ma poi nel pomeriggio sono tornati gli
acquisti", commenta l'operatore.
 "Da segnalare poi un violento appiattimento di curva, specie
sul tratto 10-30 e il denaro che abbiamo osservato sui titoli
legati all'inflazione", aggiunge.     
 Se domani ad attendere il mercato c'è l'appuntamento mensile
con la Banca centrale europea, il cui direttivo si riunisce per
discutere di politica monetaria, i trader tendono però ad
attribuire il movimento di flattening ad aggiustamenti di
posizioni più che ad attese specifiche sulla banca centrale, che
dovrebbe confermare i tassi e segnalare una posizione attendista
[ID:nL5472075].
 Dietro l'interesse per gli inflation-linked invece un
operatore vede allocazioni di portafoglio e una revisione delle
aspettative di inflazione - che restano comunque decisamente
contenute - correlata anche al rimbalzo dei listini azionari.
 ============================= 17,30 ==========================
                                PREZZI  VAR.     RENDIMENTO
 FUTURES BUND SETT.   FGBLc1      121,66  (+0,07)
 BTP 2 ANNI  (MAR 11) IT2YT=RR    103,14  (-0,05)      1,509%
 BTP 10 ANNI (SET 19) IT10YT=TT   101,24  (+0,08)      4,139%
 BTP 30 ANNI (AGO 39) IT30YT=TT   100,11  (+0,48)      5,055%
======================== SPREAD (PB) =========================
                                       CHIUSURA PRECEDENTE
 TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5     45                   38
 BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3     10                    7
 BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5     80                   81
 BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7    105                  107
 BTP 2/10 ANNI                      263,0                266,2
 BTP 10/30 ANNI                      91,6                 93,8
 ==============================================================