Escort e veline, mai avuto relazione con Noemi - Berlusconi

giovedì 5 novembre 2009 13:14
 

ROMA, 5 novembre (Reuters) - Con Noemi Letizia non ha mai avuto una relazione; Patrizia D'Addario accompagnava Gianpaolo Tarantini infilatosi all'ultimo minuto in una cena con molti invitati; mentre non esiste che abbia candidato al Parlamento europeo ragazze avvenenti ma dal modesto curriculum.

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si difende dalle accuse sulle polemiche su escort e veline e affronta alcune delle questioni per le quali è stato oggetto delle attenzioni dei media negli ultimi mesi. Lo fa in una intervista rilasciata a Bruno Vespa per il suo libro "Donne di cuori", del quale oggi è stata inviata alle agenzie l'ennesima anticipazione.

Sulla diciottenne di Casoria, Noemi Letizia, alla cui festa di compleanno partecipò in primavera e dalla cui vicenda scaturì prima la lettera della moglie Veronica Lario poi la richiesta di divorzio, il premier dice: "Non avuto alcuna relazione con la signorina Noemi. A riguardo si sono dette e scritte soltanto calunnie". Nel suo libro il giornalista ricostruisce le quattro occasioni in cui il presidente del Consiglio ha detto di aver visto la ragazza napoletana, sempre in presenza di altre persone.

A proposito della escort di Bari Patrizia D'Addario dice: "Debbo ribadire che c'era una cena con molte persone organizzata dalle militanti di dei club `Forza Silvio' e `Meno male che Silvio c'è'. All'ultimo momento ci si infilò anche Tarantini con due sue ospiti".

Quanto alle cosiddette "candidate-veline", Berlusconi risponde a Vespa che gli chiede delle contestazioni "come comportamento grave la proposta di candidature alle elezioni europee a ragazze avvenenti con un curriculum modesto": "Non posso trovare grave ciò che non esiste. Ho proposto incarichi di responsabilità soltanto a donne con un profilo morale, intellettuale, culturale e professionale di alto livello", risponde il premier.