Fmi non vede necessità nuovo stimolo fiscale zona euro - fonti

venerdì 5 giugno 2009 11:11
 

BRUXELLES, 5 giugno (Reuters) - A parere del Fondo monetario internazionale il Vecchio continente è riuscito a proteggere l'economia dalla peggiore crisi del dopoguerra e non ha al momento bisogno di nuove misure di stimolo fiscale.

Secondo una fonte Uem vicina al documento, nella valutazione semestrale del Fondo sulle prospettive macro per i sedici paesi della valuta unica si dirà inoltre che la politica monetaria della Banca centrale europea sostiene l'economia.

Il rapporto Fmi verrà presentato lunedì sera alla riunione informale dell'Eurogruppo a Lussemburgo, cui prenderà parte anche l'istituto centrale di Francoforte.

"I messaggi del documento del Fondo sono che dal punto di vista della politica i governi Ue hanno finora fatto il necessario con la giusta tempistica ma all'orizzonte rimangono rischi" riferisce una fonte.

"C'è anche un chiaro messaggio secondo cui nella congiuntura attuale un ulteriore pacchetto di stimolo non è richiesto: si lasci che arrivino a pieno effetto le misure prese finora senza adottarne di nuove a meno di sviluppi terribili e imprevisti" aggiunge.