Repubblica inventa reazioni Berlusconi a intervista figlia-Chigi

mercoledì 5 agosto 2009 12:41
 

ROMA, 5 agosto (Reuters) - Palazzo Chigi definisce "inventati" e "di pura fantasia" i contenuti dell'articolo del quotidiano La Repubblica nel quale si descrivono le reazioni irritate del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi alla lettura dell'intervista diffusa ieri della figlia Barbara al settimanale Vanity Fair.

"Ancora una volta La Repubblica si distingue nel tentativo di attribuire al presidente Silvio Berlusconi frasi e atteggiamenti totalmente inventati. In particolare la ricostruzione del pomeriggio ad Arcore è di pura fantasia", si legge nella nota.

La Repubblica ha scritto di un Cavaliere che, leggendo i lanci di agenzia in cui Barbara dice che i politici devono elevare la morale prendendo le distanze dalle frequentazioni femminili del padre, viene colto di sorpresa e va su tutte le furie. Secondo l'articolo Berlusconi avrebbe fatto notare ai suoi collaboratori che l'espressione usata da Barbara nell'intervista a proposito di presunte lotte tra i figli per il patrimonio -- "se lui sarà equo non ce ne saranno" -- è una formula sempre usata dalla moglie Veronica.

Particolarmente irritante sarebbe risultato a Berlusconi anche il riferimento a "uomini anziani" fatto dalla figlia in merito alla vicenda Noemi Letizia, la diciottenne di Casoria la cui visita alla festa di diciotto anni ha portato Veronica Lario a chiedere il divorzio.

Nell'intervista pubblicata da Vanity Fair Barbara Berlusconi aveva affrontato gli argomenti che più hanno tenuto sulle spine il padre negli ultimi mesi. Ha affermato che per un uomo politico non ci deve essere una distinzione tra privato e pubblico, ma anzi si deve fare portatore ed elevare i valori morali del paese che governa, si è detta "stupita" della vicenda Noemi.

Al termine del pomeriggio, conclude La Repubblica, il presidente del Consiglio avrebbe richiesto la nota di precisazioni giunta in serata da Barbara nella quale ha ribadito la sua stima e il suo affetto per il padre e ha chiesto che le sue frasi non venissero strumentalizzate ed estrapolate dal contesto.