Equitalia, ok Consulta a pignoramento senza passare da giudice

venerdì 5 dicembre 2008 12:44
 

ROMA, 5 dicembre (Reuters) - Per la Corte costituzionale è legittimo l'operato dell'agente della riscossione quando procede al pignoramento presso terzi secondo la procedura semplificativa che consente il recupero coatto dei crediti senza passare dal giudice dell'esecuzione.

Lo riferisce una nota di Equitalia che cita un'ordinanza della Consulta depositata il 28 novembre.

"La Consulta, oltre a dichiarare la questione inammissibile, ha sancito dei principi idonei a fugare ogni residuo dubbio circa la legittimità del pignoramento esattoriale. Infatti, secondo la Corte, la facoltà di scelta dell'agente della riscossione tra due modalità di esecuzione forzata presso terzi non crea né una lesione del diritto di difesa dell'opponente né una rilevante disparità di trattamento tra i debitori esecutati", spiega Equitalia nella nota.